Debito con Fiditalia

Quest'anno l'azienda spa dove lavoravamo io emio marito è fallita, per cui non ho potuto piu pagare la carta revolving di fiditalia, dopo mille telefonate e visite a luglio è venuto un agente recupero crediti, (la soceta è iscritta alla unirec, ho lettola storia di pippo)e gli ho data 900,00 da 3 mesi mi telefonano varie societa perche quella a cui ho dato i 900 dice che non ha piu la pratica, ultima tel oggi, premetto che io non ho nessun immobile intestato ne auto o altro viviamo da mia madre casa di proprieta sua dal 75. stipendio non ne ho piu e sono in cig in deroga fino a dicembre p.v sia io che mio marito (sposati in separazione di beni) cosa mi accade se non pago, perche veramente nn posso pagare. non abbiamo avuto ne tfr ne le 6 mensilita che avanziamo dalla societa. grazie infinite

Mi scusi, ma non ho capito: lei asserisce di aver letto la storia di Pippo e ha dato 900 euro all'agente esattoriale, ma a che titolo?

Acconto, saldo o cosa? Si è fatto consegnare la lettera di cessione ed il piano di rientro proposto a saldo stralcio? E la liberatoria?

Cioè la storia di Pippo l'ha letta dopo aver consegnato i 900 euro al primo venuto?

Per il resto lasci stare. Non faccia entrare più nessuno a casa. Se vuole e ci riesce risponda la telefono dicendo che ormai non c'è più trippa per gatti. Altrimenti chiuda la comunicazione.

Nelle condizioni in cui si trova le società di recupero crediti possono mettere una croce sopra alla sua pratica.

Mi spiace solo per quei 900 euro buttati al vento ...

25 novembre 2011 · Marzia Ciunfrini

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia » Inutile vendere casa al marito per sfuggire al debito
Disfarsi in extremis della proprieta` del bene fingendosi incapiente, non e` un rimedio valido che salva da quanto dovuto a Equitalia per non aver pagato la cartella esattoriale notificata. L'agente della riscossione, ai sensi dell'articolo 49, comma 1, del Dpr 602/1973, può mettere in pratica ogni azione cautelare e conservativa ...
Vademecum per non pagare debiti, tasse e cartelle esattoriali
Alcune raccomandazioni per debitori nullatenenti (aspiranti o effettivi) - adottare il regime patrimoniale coniugale di separazione dei beni e farlo annotare sull'atto di matrimonio. Meglio una vera e propria separazione legale (per l'accordo da omologare basta un azzeccagarbugli qualsiasi, a cui offrire, per l'incomodo, cappuccino e cornetto al bar del tribunale); vendere la casa di proprietà prima che Equitalia vi iscriva ipoteca; abitare in affitto con comodato d'uso di arredi, suppellettili ed elettrodomestici. Tutto registrato all'Agenzia delle entrate, con elenco dei beni concessi in comodato puntualmente dettagliato .... ...
Separazione » Non si può sostituire serratura in attesa della sentenza
Non si può sostituire la serratura della casa coniugale in attesa della sentenza di separazione » Sentenza Tribunale Pisa Ha diritto al risarcimento dei danni non patrimoniali il coniuge che non può entrare nella casa coniugale perché, a sua insaputa, l'altro ha cambiato la serratura alla porta d'ingresso. Per poter ...
Agevolazioni prima casa » Separazione consensuale e attribuzione della proprietà al coniuge dopo il quinquennio: il beneficio resta
Il coniuge cui viene attribuita la proprietà della casa coniugale, in sede di separazione personale, non perde il diritto alle agevolazioni prima casa anche se è già proprietario di un'altro immobile. L'attribuzione al coniuge della proprietà della casa coniugale, infatti, in adempimento di una condizione inserita nell'atto di separazione consensuale ...
TASI - domande e risposte
No, la TASI non si applica al possesso dell'abitazione principale classificata in categoria A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze. ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca