Debito con banca e auto di proprietà del debitore in uso ai genitori

Ho accumulato un debito di 6 mila euro con Finecobank a causa di problemi finanziari e di un fido che è stato revocato da un momento all'altro: non risiedo in italia da quasi due anni ma sono proprietaria (solo come intestataria) di un'auto il cui valore mi è sconosciuto credo sia del 2017 e non supera credo il valore di 15 mila euro.

L'auto è stata pagata e viene gestita in tutto e per tutto (come la precedente) dai miei genitori in italia. Rischio il pignoramento? Mi é impossibile recarmi in italia per intestarla a loro e comunque sarebbe valido il passaggio di proprietà?

Se il valore del veicolo è tale per cui il creditore presume di poter realizzare, in una vendita all'asta, l'importo necessario alla soddisfazione integrale del debito (o di buona parte di esso), l'espropriazione è nel novero delle cose.

Occorre effettuare il passaggio di proprietà appena possibile: è vero, il creditore potrebbe, entro cinque anni dalla data di trasferimento della proprietà, procedere per revocare l'atto di compravendita endo familiare. Ma, nelle more, il veicolo prederebbe ulteriore valore e non varrebbe più la pena sostenere le spese giudiziali per ottenere l'espropriazione del bene.

10 novembre 2018 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento ...
Rc auto » Come ottenere il rimborso per un periodo non goduto
Può capitare, a seguito di un sinistro stradale, di scegliere di non riparare nemmeno la propria autovettura, perché inutilizzabile, decidendo così di rottamarla. Ma se è già stata pagata la rata dell'rc auto all'assicurazione, è possibile ottenere il rimborso del premio assicurativo? Forse non tutti lo sanno, ma in caso ...
Dichiarazione IVA omessa o infedele - Quando non è punibile
La Corte costituzionale, con sentenza 80/14 ha dichiarato, l'illegittimità costituzionale della norma che, con riferimento ai fatti commessi sino al 17 settembre 2011, punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto, dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo di imposta, ad Euro 103 mila. ...
Rc auto scaduta e possibili sanzioni » Norme e chiarimenti
Nei quindici giorni di tolleranza per mancata copertura dell'rc auto, l'automobilista non incorre in sanzioni, a meno che che l'assicurazione non sia stata oggetto di disdetta. L'unica possibilità di applicazione della sanzione è per omessa esibizione del contrassegno o mancanza del certificato assicurativo. Anche dopo la recente riforma in merito ...
Adesso l'ufficiale giudiziario ha diritto ad un compenso commisurato al recuperato - In pratica lavora per il creditore ed è controparte del debitore
Quando si procede alle operazioni di pignoramento presso terzi o di pignoramento mobiliare, gli ufficiali giudiziari sono retribuiti mediante un ulteriore compenso, che rientra tra le spese di esecuzione ed è dimezzato nel caso in cui le operazioni non vengano effettuate entro quindici giorni dalla richiesta, stabilito dal giudice dell'esecuzione: ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca