Debito banche e rivalsa tra soci

Una sas di 4 soci (ABCD) ha un debito verso una banca per circa 200 mila euro.

C’è un solo socio accomandatario (A) , ma anche gli altri 3 hanno firmato per garanzia.

Uno dei soci (B accomandante) sta facendo molti versamenti sul cc della sas con causale “versamento socio”.

In caso di inadempienza, con tutto l'iter seguente, la banca (che può prendere dove vuole) decida di prendere dal socio con beni più vendibili (C), questo poi può rifarsi sugli altri per la quota loro spettante (25% ciascuno)

I versamenti del socio B, potranno essere utilizzati a deconto della propria quota?

Addirittura, il socio B potrebbe richiedere ad A (accomandatario) la restituzione di questi anticipi da lui versati?

Rispetto alla fideiussione prestata a favore della sas, la responsabilità patrimoniale dei soci entra in gioco solo in seconda battuta.

Il fideiussore eventualmente escusso (sia egli socio accomandatario o accomandante) può esercitare azione di regresso verso gli altri tre obbligati per ottenere da ciascuno di essi il rimborso della quota del 25% dell'esposizione debitoria.

Una volta esperita integralmente, o in parte, l'azione esecutiva sui beni personali dei fideiussori inadempienti, il socio che ha subito con successo l'azione esecutiva (e dunque creditore verso gli altri) può escutere il socio debitore accomandatario inadempiente in modo illimitato, aggredendo i beni della società o le quote societarie in suo possesso, fino alla copertura del credito fideiussorio residuo vantato non solo nei suoi confronti, ma anche verso gli altri soci debitori accomandanti inadempienti (essendo il debito di natura fideiussoria, comunque, un debito societario).

Una volta esperita integralmente, o in parte, l'azione esecutiva sui beni personali dei fideiussori inadempienti, il socio creditore può escutere, invece, i soci debitori accomandanti inadempienti solo fino a copertura della quota conferita nella sas da ciascuno di essi.

In pratica, il fideiussore socio accomandatario che presta fideiussione a favore della società insieme ad altri soci accomandanti che non possiedano beni personali, si espone a coprire quasi integralmente il debito garantito, potendo contare, in caso di riscossione coattiva su di lui esercitata, solo sulle coperture della quote conferite da ciascun socio accomandante.

Posta la questione nei termini appena esposti, gli accorgimenti adottati dal socio accomandante (B) sono irrilevanti, o meglio, superflui.

1 maggio 2015 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

responsabilità patrimoniale dei soci

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Responsabilità patrimoniale dei soci sas - approfondimenti
E' possibile raggruppare le società presenti nel nostro ordinamento giuridico in base alla loro autonomia patrimoniale. Al grado di correlazione esistente tra il patrimonio personale dei soci e quello della società corrisponde, infatti, un diverso conseguente regime di responsabilità patrimoniale dei soci nei confronti dei terzi creditori. Diremo che una società ...
L'ingerenza del socio accomandante nella gestione della sas comporta responsabilità patrimoniale illimitata e solidale
L'ingerenza del socio accomandante ovvero l'attività di gestione interna ed esterna o l'accordo tacito intercorso con il socio accomandatario sono aspetti irrilevanti qualora il terzo abbia concluso un contratto preliminare con la società in accomandita in persona del soggetto, peraltro qualificatosi socio, che essendo l'accomandante non aveva il potere di ...
Responsabilità patrimoniale dei soci nelle società di capitali
L'estinzione della società di capitali per effetto della volontaria cancellazione dal registro delle imprese dà luogo ad un fenomeno di tipo successorio nei confronti dei soci, in virtù del quale l'obbligazione della società non si estingue, ma si trasferisce ai soci, che rispondono nei limiti di quanto riscosso in sede ...
Debiti di una società di persone - responsabilità patrimoniale dei soci verso altri soci creditori
Le società di persone non sono dotate di personalità giuridica: questo vuol dire che in esse non si realizza un'autonomia patrimoniale perfetta in virtù della quale si determina la netta separazione del patrimonio della società da quella di ciascuno dei soci. Nella società di persone, in particolare, emerge la responsabilità ...
Requisiti che comportano obbligo di iscrizione alla gestione assicurativa degli esercenti attività commerciali per soci a responsabilità limitata, accomandatari e in nome collettivo
L'obbligo di iscrizione nella gestione assicurativa degli esercenti attività commerciali sussiste per i soggetti che siano in possesso dei seguenti requisiti: siano titolari o gestori in proprio di imprese che, a prescindere dal numero dei dipendenti, siano organizzate e/o dirette prevalentemente con il lavoro proprio e dei componenti la famiglia, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca