Debito Aler

I miei genitori hanno un debito con Aler di più di 30 mila euro a cui vanno aggiunti gli interessi e le spese legali. Da qualche anno hanno cercato di sanare il debito ma in questo momento è previsto lo sfratto esecutivo e per poterlo prorogare devono dare un acconto di 10 mila euro che non hanno quindi si procederà allo sgombero. Nel momento in cui i miei genitori non hanno nulla di proprietà l'Aler può provvedere a decurtare parte dello stipendio/TFR? Se anche questo non fosse possibile possono far ricadere tale debito sui figli ricercando beni di proprietà o appongiandosi sugli stipendi?

Purtroppo, mi sembra che il debito con ALER sia già ricaduto sui figli. O meglio, vi ricadrà nel momento in cui sarà eseguita l'ordinanza di sgombero.

Per il resto sì, ALER potrà rivalersi su eventuali stipendi percepiti dai suoi genitori, nella misura di un quinto al mese.

Speriamo che non ci siano modifiche in sede di conversione in legge dell'ultimo decreto del governo Monti, che sembrerebbe correlare l'entità della quota massima pignorabile all'importo stipendiale mensile percepito dal debitore. E' poca cosa, ma in certe situazioni potrebbe almeno consentire di arrivare alla "quarta settimana".

Qualora i suoi genitori non riuscissero, nel tempo, a rimborsare il debito con ALER, i figli dovranno esaminare la possibilità, di qui a cent'anni, di rinunciare all'eredità.

E' l'unica soluzione per evitare che i debiti di padri e madri ricadano sui figli anche dopo la loro scomparsa ...

27 febbraio 2012 · Patrizio Oliva

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mantenimento dei figli - obbligati i genitori e gli altri ascendenti
I nonni hanno l'obbligo di contribuire al mantenimento dei nipoti qualora i genitori non abbiano i mezzi necessari per provvedervi Al mantenimento dei figli devono provvedere in primo luogo i genitori. Ciò in forza dell'articolo 147 del Codice civile, secondo cui "i coniugi hanno l'obbligo di mantenere, istruire ed educare ...
Debito solidale e coobbligati - Rinuncia del creditore alla solidarietà verso uno dei condebitori con o senza remissione
Come sappiamo, il debito è in solido quando più debitori (condebitori) sono tutti obbligati al rimborso, in modo che ciascuno può essere costretto all'adempimento per la totalità del debito (o parte di esso) e l'adempimento di uno libera gli altri. Analizziamo, adesso, le differenze fra rinuncia alla solidarietà a favore ...
Mantenimento » Se ex coniuge non versa l'assegno, chi è tenuto a farlo?
Al mantenimento dei figli devono provvedere in primo luogo i genitori. Ma i nonni hanno l'obbligo di contribuire al mantenimento dei nipoti qualora i genitori non abbiano i mezzi necessari per provvedervi L'articolo 147 del Codice civile, stabilisce che i coniugi hanno l'obbligo di mantenere, istruire ed educare la prole ...
Dichiarazione Sostitutiva Unica ISEE - Accesso alle agevolazioni per gli studenti universitari (ex ISEEU)
Per la richiesta di prestazioni per il diritto allo studio universitario (esempio agevolazioni per tasse universitarie, mensa e alloggi universitari a tariffa agevolata) è necessario fornire informazioni ulteriori rispetto a quelle contenute nella Dichiarazione Sostitutiva Unica standard. Questo perché occorre indicare alcuni dati sulla condizione del soggetto che intende richiederne, ...
Dichiarazione IVA omessa o infedele - Quando non è punibile
La Corte costituzionale, con sentenza 80/14 ha dichiarato, l'illegittimità costituzionale della norma che, con riferimento ai fatti commessi sino al 17 settembre 2011, punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto, dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo di imposta, ad Euro 103 mila. ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca