Debiti Iva e Irap competenza

dato che sono entrato nella società a fine anno, ovvero a novembre 2000...le cartelle equitalia che si riferiscono all'iva e irap non pagata dell'anno 2000 competono a me o al socio che è uscito e mi ha venduto parte delle quote?

Le compete il rateo di IRAP per il periodo in cui è stato socio e l'IVA a saldo per le operazioni concluse nel periodo di riferimento.

2 agosto 2012 · Genny Manfredi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Responsabilità ex socio snc per debiti fiscali maturati prima del suo recesso
L'ex socio di snc è responsabile per i debiti fiscali maturati prima del suo recesso e neppure l'intervenuta estinzione della compagine sociale fa venir meno la responsabilità del socio per le obbligazioni pregresse. Com’è noto, infatti, a partire dalla cancellazione della snc contribuente dal registro delle imprese, si verifica l'estinzione ...
Irap dovuta dall'imprenditore commerciale che è titolare di impresa familiare
Deve ritenersi soggetto all'imposta IRAP l'imprenditore commerciale, titolare di un'impresa familiare (non i familiari collaboratori), afferendo l'IRAP non al reddito o al patrimonio in sè, ma allo svolgimento di un'attività autonomamente organizzata per la produzione di beni e servizi ed integrando la collaborazione dei partecipanti quel qualcosa in più dotato ...
Non dovuta IRAP se il lavoratore autonomo svolge la propria attività in una struttura organizzata da terzi
Ai fini della soggezione ad IRAP dei proventi di un professionista, non è sufficiente che il lavoratore si avvalga di una struttura organizzata, ma è anche necessario che questa struttura sia autonoma, cioè faccia capo al lavoratore stesso, non solo ai fini operativi bensì anche sotto i profili organizzativi. Non ...
Azione revocatoria di compravendita immobiliare - Un caso di riconosciuta consapevolezza del pregiudizio arrecato al creditore da parte del terzo acquirente
La giurisprudenza di legittimità ha da tempo affermato che la prova del requisito della consapevolezza, da parte del terzo acquirente, del pregiudizio arrecato agli interessi del creditore, prevista quale condizione dell'azione revocatoria, può essere data con ogni mezzo e, quindi, anche con presunzioni. Nel caso specifico era stato accertato che ...
Da SAS a SRL dopo un anno? » Socio illimitatamente responsabile non fallisce
Dopo la trasformazione da società Sas ad Srl, soltanto la nuova società risponde delle nuove obbligazioni sociali. Cio perchè, decorso un anno dall'iscrizione della trasformazione nel registro delle imprese, non può più essere dichiarato il fallimento del socio già illimitatamente responsabile. Infatti, in tema di trasformazione della società in accomandita ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca