Debiti INPS e rinuncia eredità – Vorrei evitare l’accettazione tacita

Mio padre è finito un mese fa lasciando un debito inps, che stava pagando, a noi figli: a novembre 2018 ci ha donato tutti i suoi bene riservandosi l’ Usufrutto a lui e dopo lui mia madre. Oggi stiamo pensando di fare rinuncia eredità visto che consiste solo di questi debiti. Come possiamo procedere? Nel frattempo ho provveduto a fare voltura dell usufrutto dei beni a mia madre e successivo suo subentro nei contratti di affitto. Mi hanno consigliato di non fare nessun pagamento a suo nome compreso dichiarazioni dei redditi e altro analogo: faccio bene?

E’ l’unica cosa che può fare per evitare di accettare tacitamente l’eredità e vedersi così accollati i debiti INPS di suo padre: va comunque segnalato che, entro cinque anni dalla data in cui sono state disposte le donazioni dal defunto debitore, l’INPS potrebbe agire con azione revocatoria ex articolo 2901 del codice civile.

20 Giugno 2019 · Loredana Pavolini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Successione e rinuncia eredità - La disposizione di un bonifico dal conto corrente del defunto può comportare accettazione tacita dell'eredità?
Mio padre è venuto a mancare il 3 gennaio in Francia: non abbiamo ancora potuto agire in nessuna maniera. Gli eredi sono io figlio e mia madre, che ha casa in comunione dei beni e conto cointestato. La banca in funzione del fatto che non ha avuto alcuna carta ufficiale italiana e per burocrazia risulta essere in lavorazione ha deciso d lasciare la possibilità di manovra a piacimento sul conto. Di recente mi dice mia madre ha disposto vari prelievi privati e bonifici tra cui a me. Io vorrei rinunciare all'eredita questo può pregiudicare qualcosa? ...

Tacita accettazione dell'eredità di un padre con tanti debiti
Mio padre è deceduto a Gennaio: mia madre vive in affitto nella casa intestata a mio padre con la sola pensione di reversibilità. Io non vivo più con loro da più di 5 anni. Subito dopo il decesso abbiamo venduto la macchina che era intestata a mio padre e dividendo la cifra tra me e la mia mamma. Purtroppo dopo ho scoperto i disastri. In famiglia avevano aperti ben 7 finanziamenti aperte... tra cui 3 carte di credito revolving e altra roba con bollettini. Tutto intestato a mio padre. Sul conto non avevano praticamente niente. 5 Finanziamenti sono riuscito ad ...

Eredità e ratei maturati non riscossi - Possibile revocare l'accettazione tacita dell'eredità?
Mio padre è deceduto il 24 luglio 2018: successivamente affidandoci ad un patronato di zona ho provveduto a far presentare istanza di reversibilità a mia madre e, contestualmente, l'addetto del sindacato ci faceva fare fare anche una istanza per percepire cosiddette rate maturate non riscosse, in qualità di eredi, quindi oltre a mia madre anche noi figli (siamo in due). Somma che l'inps dovrà corrispondere in parti uguali. Sin qui nulla quaestio. Il quesito nasce per quanto concerne i debiti con una finanziaria da parte di mio padre oramai defunto e quindi la possibilità di restarne fuori con espressa rinuncia ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti INPS e rinuncia eredità – Vorrei evitare l’accettazione tacita