Debiti inps di mia madre defunta chiesti a mio padre pensionato


Mia madre titolare di una pensione sociale è morta il 3 ottobre 2015: oggi a mio padre, anche lui titolare di una pensione sociale pari a euro 580, è arrivata una comunicazione in cui l’INPS dice che a mia madre dal 1 gennaio 2001 al 31 luglio 2003 è stata corrisposta una maggiorazione sociale di euro 547, maggiorazione che mio padre dovrebbe dare loro indietro. Volevo sapere come fare per non pagare, .e nel caso non li paghi cosa succede? A chi si deve rivolgere?

Suo padre potrebbe rinunciare all’eredità entro tre mesi dal decesso, naturalmente nel caso in cui la coniuge defunta fosse stata, in vita, nullatenente. In tal modo non sarebbe legittimamente obbligato a restituire all’INPS gli indebiti corrisposti alla propria coniuge.

La rinuncia all’eredità si effettua presso il tribunale del luogo in cui si è aperta la successione (ultimo domicilio della defunta) o da un notaio su tutto il territorio dello Stato.

L’alternativa è quella di non pagare: il coniuge obbligato (suo padre) potrebbe subire il pignoramento della pensione nella misura del 10%, ma, purtroppo per l’INPS, la pensione sociale è impignorabile (e, inoltre, bisognerebbe sapere se il pensionato è, o meno, proprietario di altri beni aggredibili).

In ogni caso, per evitare problemi in futuro, è meglio che anche i figli della defunta procedano, comunque, a rinunciare all’eredità.

30 Ottobre 2015 · Ornella De Bellis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti inps di mia madre defunta chiesti a mio padre pensionato