Debiti ereditati da mia madre socia di srl – Rinuncia all’eredità del chiamato ed accettazione con beneficio di inventario dei figli minori del chiamato

Mía madre defunta ci lascia in ereditá una srl con un grosso débito verso equitalia: ho figli minori e per evitare che la quota vada a loro con un mío rifiuto della stessa, ho pensato di cederla a un coerede che sarebbe jnteressato ad averla. Nel momento della cessione, mi libero da ogni responsabilitá verso quel débito o potrebbe equitalia reclamarmi qualcosa in futuro? So che se rifiuto sará poi un tribunale ad autorizzare la rinuncia anche per i miei figli, ma volendo evitare l’ ipotesi che il tribunale possa rifiutarsi ho pensato allá donazione della quota.

Accettando l’eredità lei si accolla (in quota con eventuali altri coeredi) tutti i debiti di sua madre: indipendentemente dal fatto che ceda o meno la quota di srl. Un socio di srl risponde dei debiti societari solo fino al valore della propria quota, non oltre. Il problema sta nel fatto se sua madre abbia svolto anche funzioni di amministratore della srl esponendosi al rischio di dover rispondere di ulteriori debiti erariali: nel qual caso la cessione della quota sociale ereditata (con accettazione tacita o esplicita) non risolverebbe alcunché. I figli minori devono accettare con beneficio di inventario, se il genitore chiamato rinuncia all’eredità: quindi, i figli del chiamato rinunciante risponderebbero dei debiti della nonna solo nel limite del valore dei beni e liquidità effettivamente ereditate (in alcuni situazioni i minori, che devono, per legge, necessariamente accettare con beneficio di inventario, riescono anche a rinunciare all’eredità una volta divenuti maggiorenni).

9 Febbraio 2019 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debiti ed eredità - Accettazione con beneficio di inventario o rinuncia a favore dei figli
Ho ereditato un'immobile alla morte di mio padre che sto cercando di vendere: un mio creditore, tramite giudice, mi ha intimato di decidere l'accettazione o meno dell'eredità entro un mese. Posso rifiutare l'eredità a favore dei miei figli? In tal caso, l'immobile può essere ancora aggredito? Oppure se io, accettando l'eredità, trovassi un acquirente sarebbe perseguito a sua volta? E se vendessero i miei figli? Mi auguro di essere stata chiara e comunque in sintesi: fino a che livello un immobile può essere aggredito? ...

Accettazione con beneficio di inventario - prescrizione debiti non soddisfatti
Se accettassi l'eredità di mio padre con beneficio di inventario e, dopo l'inventario, i debiti risultassero essere superiori ai beni, i creditori di mio padre non potrebbero rivalersi sui miei beni. Ci sarebbe però una parte di debito residuo che non potrebbe essere soddisfatto. In tal caso, esistono dei termini, a partire dalla pubblicazione dell'inventario, entro i quali il debito residuo andrebbe prescritto? Oppure, se i creditori (nella fattispecie equitalia) continuassero a inviare solleciti di pagamento, il debito residuo non andrebbe in prescrizione? Se il debito residuo non andasse in prescrizione, i miei figli lo erediterebbero a loro volta alla ...

Eredità e debiti - rinuncia con beneficio di inventario e altre azioni esecutive nei confronti del debitore erede
A seguito della risposta precedente: come fa la banca a intraprendere una riscossione coattiva dell'eredità spettante al debitore? Come viene informato il creditore dell'eredità del debitore? E, nel caso intervenisse un decreto ingiuntivo presso terzi (il datore di lavoro) per il pignoramento di un quinto dello stipendio, il creditore potrebbe ancora rifarsi sull'eredità o sul fondo pensione versato al fondo di previdenza complementare? Mi spiego meglio: Ho un debito di 60 mila euro con la banca. Il tribunale decide che devo pagare ogni mese 300 euro. Il che significherebbe 3600 euro all'anno e 36 mila euro dopo 10 anni; supponiamo ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti ereditati da mia madre socia di srl – Rinuncia all’eredità del chiamato ed accettazione con beneficio di inventario dei figli minori del chiamato