Debiti e successione

Io e mio padre abbiamo diversi debiti di iva e tfr di due distinte società di persone ormai chiuse e delle quali eravamo titolari. Mio nonno invece possiede diversi capitali tra cui immobili di proprietà che un giorno saranno soggetti a successione. Vorrei sapere come fare per tutelare al meglio questi capitali e capire se possono pervenire a mio fratello tramite una donazione o già in sede di successione. In particolare, se mio nonno morisse, attraverso una successione a favore di mio fratello e le rinunce di mio padre, mia e di mia madre, avrei il patrimonio di mio nonno salvo? Il fisco potrebbe comunque colpire in fase di registrazione dell'atto con successione non in linea diretta?

Ci sono diversi post sull'argomento , ribadisco che per tutelare i beni suo nonno deve agire finchè è in vita .

Va bene la donazione ma la vendita a favore di suo fratello vi tutelerebbe meglio.

Ho escluso sua madre di proposito perchè altrimenti quando frra 100 anni passerà a miglior vita il suo problema rimane.

Chiaramente sua madre si potrebbe tutelare ricevendo l'usufrutto dei beni.

La successione invece mette a rischio i beni perchè i debitori potrebbero impedirvi di rinunciare per potersi rivalere sui beni stessi a vostro danno.

Altra soluzione è il trust ma è il sistema con i costi più alti.

Saluti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?