Sono indebitato con la Pubblica Amministrazione - So che posso aprire comunque partita IVA ma come funziona il recupero dei vecchi debiti?

Vorrei avere un'informazione: vorrei aprire la partita iva, però ho molti debiti con agenzia delle entrate, INPS, Equitalia. So che posso aprirla comunque, però con i vecchi debiti come funziona? Me li faranno in qualche modo rateizzare o mettersi d'accordo in qualche modo?

Agenzia entrate Riscossione potrebbe subito procedere pignorando i beni strumentali necessari a condurre la nuova attività intrapresa dal debitore (anche se limitatamente al 20% del loro valore commerciale): ma, nella Pubblica Amministrazione non sono così stupidi e preferiscono non uccidere la gallina dalle uova d'oro, specie quando è ancora allo stadio di pulcino.

Pertanto, il comportamento più verosimile del concessionario, al fine di escutere i vecchi debiti, sarà quello di pignorare il conto corrente del debitore appena riuscirà, come tutti sperano, a rimpinguarlo con i proventi della nuova attività.

Oppure, pignorare i corrispettivi presso il committente, o, ancora, iscrivere fermo amministrativo sul veicolo di proprietà del debitore.

Ciò non toglie che vecchi debiti, qualora sussistano i requisiti (soprattutto se si è già beneficiato di una dilazione non portata a termine) possono essere regolati attraverso un piano di rientro fino a cinque, e in alcuni limitati casi, dieci anni.

26 febbraio 2018 · Annapaola Ferri

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Aprire una nuova ditta in quanto la vecchia è oberata dai debiti
da Nicofor Ho una ditta edile artigiana, ormai senza dipendenti, con debiti nei confronti di Inps, Inail, Iva, ecc. maturati a causa di mancati pagamenti da parte di alcuni clienti, ed inoltre sono indietro con la denuncia dei redditi. Ora avrei parecchi lavori da iniziare, ma, non sono in grado, ...
Cartella esattoriale non pagata - avvisi e solleciti al debitore
Il debitore viene informato in anticipo, con opportune comunicazioni, in merito a ogni azione che Equitalia per legge dovrà compiere per recuperare quanto dovuto. Il sollecito, spedito per posta semplice, è una sorta di ‘promemorià che viene inviato a chi ha un debito fino a 10 mila euro con l'invito ...
Il consolidamento dei debiti
Il credito al consumo in Italia piace sempre di più e si diffonde, ma in tanti cominciano ad accorgersi di aver osato troppo. Quando a fine mese si sommano la rata del mutuo sulla casa, sempre più cara per chi ha il tasso variabile, quella del finanziamento per l'auto, magari ...
Equitalia » Avvisi e solleciti
Il debitore contribuente viene informato in anticipo, con opportune comunicazioni, in merito a ogni azione che Equitalia per legge dovrà compiere per recuperare quanto dovuto. Il sollecito Il sollecito, spedito per posta semplice, è una sorta di promemoria che viene inviato a chi ha un debito fino a 10.000 euro ...
Istanza di sgravio e sospensione della riscossione per debiti di natura esattoriale - Omesso riscontro da parte della Pubblica Amministrazione creditrice
Come sappiamo, dopo la notifica di una cartella esattoriale, quando ad esempio, abbiamo già pagato l'importo richiesto, siamo in possesso di una sentenza che ci ha dato ragione o di uno sgravio dell'ente creditore e, comunque, in presenza di qualsiasi causa che rende non esigibile il credito, è possibile chiedere ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca