Avevo una società sportiva dilettantistica a responsabilità limitata che ho dovuto chiudere - i miei debiti li ha presi in carico mia madre

Avevo una palestra , con una ssdarl (società sportiva dilettantistica a responsabilità limitata) ma, dopo tre anni, ho dovuto chiudere con tanti mesi di affitto non pagato.

Quando ho chiuso, il proprietario ha voluto che facessi firmare a mie madre, che è commerciante, un foglio davanti ad un avvocato, in cui si impegnava a risarcire il debito (che era intorno a 32 mila euro).

Ora mia madre dato il calo del lavoro, non riesce a pagare, ed è arrivata una lettera intimidatoria in cui si minaccia se non si paga di prendersi la sua casa di proprietà.

Abbiamo un avvocato, che ci segue ma non sembra districarsi bene, cosa possiamo fare?

Nessun avvocato può fare miracoli in determinate situazioni: poiché il creditore non ha ancora iscritto ipoteca, potreste vendere la proprietà e poi costringerlo ad un accordo a saldo stralcio.

Oppure, sua madre può provare a donare l'immobile al figlio, con il rischio consapevole che il creditore possa poi facilmente ottenere la revoca dell'atto.

Ma, credo che queste opzioni vi siano già state illustrate.

27 settembre 2014 · Annapaola Ferri

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?