Debito con la banca

Mia figlia venticinquenne nullatenente ha contratto un debito con la banca che ha affidato la pratica a una società di recupero crediti senza neanche avvertirci. Mia figlia vive con noi e ovviamente dobbiamo mantenerla. Cosa succede se non paga ?

Niente. A parte le solite minacciose telefonate e qualche improbabile visita domiciliare di esattori di recupero crediti.

Ma basta riattaccare il telefono oppure non farli entrare.

21 dicembre 2011 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Chiusura del conto corrente - la banca non può condizionarla alla restituzione di un debito del cliente
Può accadere che la banca opponga rifiuto alla richiesta di chiusura del conto formulata dal cliente, giustificando tale rifiuto con il mancato rimborso di somme indebitamente versate al correntista a titolo di stipendio e tredicesima mensilità. Può accadere anche che, dopo il rifiuto di chiudere il conto corrente, trascorrano degli ...
Debito solidale e coobbligati - Rinuncia del creditore alla solidarietà verso uno dei condebitori con o senza remissione
Come sappiamo, il debito è in solido quando più debitori (condebitori) sono tutti obbligati al rimborso, in modo che ciascuno può essere costretto all'adempimento per la totalità del debito (o parte di esso) e l'adempimento di uno libera gli altri. Analizziamo, adesso, le differenze fra rinuncia alla solidarietà a favore ...
Accordo a saldo stralcio, debito rinunciato e illegittima segnalazione in Centrale Rischi - Il punto di vista dei giudici romani
Assume una chiara valenza transattiva l'accordo a saldo stralcio concluso con la banca, se quest'ultima, pur facendo riferimento - nella quietanza liberatoria - al debito originario parzialmente rimborsato, dichiara testualmente che l'obbligazione è stata integralmente estinta, con riferimento quindi anche alla quota eventualmente non escussa. In pratica, ciò vuol dire ...
Accordo transattivo a saldo stralcio - Illegittima la segnalazione in Centrale rischi per un debito rinunciato
Com'è noto, le disposizioni che regolano le modalità e i presupposti delle segnalazioni nelle Centrali Rischi, pubbliche e private, prevedono che il creditore (banca, finanziaria e società di recupero crediti) anche quando addiviene ad una definizione transattiva, sia sempre tenuto a procedere alla segnalazione, sebbene limitatamente alla quota parte dell'importo ...
Titoli in conto deposito del cliente debitore - La banca può esercitare il diritto di ritenzione ma sono illegittime vendita e compensazione
La banca può procedere alla vendita dei titoli depositati in un conto di deposito e alla compensazione fra il ricavato e il proprio credito relativo al conto corrente associato del cliente debitore? In pratica, ci si chiede se sia legittimo, per la banca, esercitare il diritto di vendita dei titoli ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca