Crisi e debiti fornitori

I miei genitori avevano un negozio, ora chiuso per la crisi e adesso hanno debiti con i fornitori che non possono minimamente pagare. Vorrei sapere, dato che vivo ancora con loro, se questi fornitori possono rivalersi su di me e andare a toccare il mio conto corrente, la macchina o la moto.

Assolutamente no: i figli non pagano i debiti dei propri genitori, a meno che non si siano prestati a firmare come garanti nei contratti che hanno generato il debito.

In fase di successione sarà però necessario procedere alla rinuncia dell'eredità.

23 febbraio 2012 · Giorgio Valli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Occhio alle truffe su eBay
Comodo, veloce ed amichevole: è il nuovo mercato virtuale, quello che naviga su Internet, si clicca col mouse, si sceglie l'oggetto desiderato, si paga con “moneta elettronica” e qualche giorno dopo arriva direttamente a casa il pacco. Ma se si evolvono le forme di compravendita anche i disonesti fanno altrettanto. ...
Compensazione legale fra credito rinveniente da una fideiussione prestata dal cliente con il saldo disponibile del conto corrente intestato allo stesso cliente
È illegittima l'operazione di compensazione del credito rinveniente da una fideiussione rilasciata dal cliente a favore di un terzo con il saldo disponibile del conto corrente intestato al cliente stesso. In assenza di una pattuizione in tal senso o di un ordine di quest’ultimo, la compensazione equivale a un'indebita appropriazione ...
La contestazione del conto corrente non è soggetta a termini di decadenza se gli addebiti sono illeciti
L'incontestabilità delle risultanze del conto, derivante dal mancato tempestivo esercizio del diritto diritto di impugnare le partite incluse negli estratti conto, non si riferisce alla validità ed efficacia dei rapporti da cui i rispettivi accrediti ed addebiti derivano; né la mancata contestazione (o approvazione) del conto corrente comporta che il ...
Conto corrente cointestato a firma disgiunta - La delega ad un terzo può essere conferita solo congiuntamente
E' legittimo il comportamento della banca che, nel caso di un conto corrente cointestato a firma disgiunta, consente ad uno solo dei cointestatari di conferire ad un terzo soggetto delega ad operare e disporre del conto corrente? Com'è noto, in un conto corrente cointestato a firma disgiunta, tutti i cointestatari ...
Non è possibile chiudere un conto corrente se è utilizzato per il pagamento delle rate di un prestito concesso dalla stessa banca
Abbiamo già avuto modo di vedere, in altri articoli, che è illegittimo il rifiuto della banca alla chiusura del conto corrente motivandolo con l'esistenza di un saldo negativo, dal momento che la giurisprudenza ha evidenziato che il diritto di recesso dai contratti a tempo indeterminato è riconosciuto al correntista ai ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca