Debiti con l’inps del lavoratore dipendente e indennità di malattia


Ho dei debiti accumulati per circa 100 mila euro, sia con Inps che con INAIL per la mia partita IVA che ho tutt’ora aperta.

Sono riuscito a trovarmi un lavoro come dipendente con regolare busta paga. Mi viene versato lo stipendio su un conto corrente bancario in modo regolare.

La mia domanda è: se nel caso avessi bisogno di usufruire di giorni di mutua cosa succederebbe? L’inps non mi riconoscerà niente per la mia posizione deficitaria nei loro confronti?

La procedura di rimborso dell’indennità di malattia riguarda il titolare dell’azienda e l’INPS e coinvolge solo indirettamente, ed in maniera del tutto marginale, il lavoratore dipendente.

Pertanto, potrà ammalarsi tranquillamente nonostante i debiti che ha con l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Per avere diritto all’indennità economica di malattia il lavoratore deve solo preoccuparsi di farsi rilasciare il certificato di malattia dal medico curante che provvederà a trasmetterlo telematicamente all’Inps.

6 Dicembre 2018 · Tullio Solinas



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debiti con l’inps del lavoratore dipendente e indennità di malattia