Debito con il Comune

Sono il responsabile di una associazione culturale e abbiamo un debito con il Comune per l'utilizzo dei locali comunali che usiamo come sede e per le nostre iniziative.

Viste le difficoltà economiche la società chiuderà a fine anno ma resta questo debito con il comune che attualmente non sappiamo come saldare.

E il comune contemporaneamente ci richiede il saldo immediato della cifra che è di circa 8000 euro.
Specifico che le notifiche dei pagamenti sono sempre state fatte "a voce" e non è mai stato inviato nulla di scritto a riguardo.

I debiti risalgono agli anni 2009/10/11, esiste un modo per concordare con il comune un pagamento dilazionato o per contestare il pagamento?

Fino a quando le notifiche sono "a voce" il debito non esiste.

Per capire come eventualmente opporsi alle eventuali richieste "scritte" di pagamento bisognerebbe esaminare la delibera comunale che ha concesso la locazione.

25 febbraio 2012 · Patrizio Oliva

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?