Debiti con Ifis - Cosa succede in caso di morte?

Ho un debito importante attualmente in mano a Ifis che stante la mia situazione di invalido civile con la minima non posso pagare. Vivo con mia madre anziana e sono separato. In caso di mio decesso prematuro il creditore si rivale solo sulla ex moglie o entrambe? Ho fatto rinuncia dell'eredità quando mio padre è deceduto 4 anni fa.

Volevo sapere se è vero quanto mi ha detto Ifis , ovvero che si arriva fino a un certo punto con le varie proposte di rientro dopo di che scatta il prelievo forzoso in busta paga se lavori o sulla pensione quando la prenderò.

In caso di morte succede che l'obbligo di rimborsare i debiti del defunto verso Banca IFIS passa in capo agli eredi che non rinunciano: la moglie divorziata non rientra nell'asse ereditario e dunque il coniuge superstite e i figli (tutti) saranno chiamati a rimborsare il creditore del defunto, qualora non intendessero rinunciare all'eredità.

La scelta fra riscossione coattiva del debitore inadempiente o cessione del credito, i tempi di tolleranza e di passaggio all'azione esecutiva nonché l'entità dello stralcio (eventuale) rispetto al debito originale, dipendono dalle politiche aziendali del creditore (banca, finanziaria, società di recupero): certo è che se il debitore svolge attività di lavoro dipendente o è un pensionato, l'azione più semplice per recuperare il credito è il pignoramento del terzo (datore di lavoro o INPS).

16 marzo 2019 · Carla Benvenuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

debiti ed eredita

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca