Subire un pignoramento mobiliare

Ho subito un pignoramento mobiliare e ho presentato all'ufficiale giudiziario la lista dei beni in comodato d'uso regolarmente registrata il 14 ottobre 2011 ma l'ufficiale ha proseguito ugualmente il pignoramento perché mi ha fatto notare che la sentenza allegata all'atto di precetto è datata il 29 settembre 2011 quindi la lista non può ritenersi valida.

Però all'uscita dell'ug mi sono accorto che la formula esecutiva della sentenza allegata al precetto è datata il 18 ottobre 2011 ....  allora se dovessi fare opposizione avrei qualche opportunità di vincita visto che io ho registrato la lista 4 giorni prima della formula esecutiva?  Da notare poi che sia la sentenza che l'atto di precetto mi sono state spedite per raccomandata il giorno 2 dicembre 2011!

 

Il problema è già stato ampiamente discusso, ed è stato fornito un parere a lei favorevole.

Non ha senso chiederci le "probabilità di vincita". Sono le stesse che potrebbe avere puntando su testa o croce nel lancio di una moneta.

Se ritiene che valga la pena affrontare un lungo, costoso ed incerto contenzioso e non ricorrere alla conversione del pignoramento, se trova un avvocato serio che giudica validi i motivi per poter procedere giudizialmente ed è disposto ad assisterla, allora farà le sue personali valutazioni.

21 febbraio 2012 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento
pignoramento mobili

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Efficacia del precetto - pignoramento infruttuoso e spese di esecuzione
Come in molti sanno, il precetto è l'atto a mezzo del quale il creditore manifesta la volontà di procedere ad esecuzione forzata in danno del debitore. L'atto di precetto è, quindi, prodromico all'avvio del procedimento di espropriazione e consiste nell'intimazione rivolta al debitore di adempiere l'obbligo risultante dal titolo ...
Pignoramento immobiliare - Il termine di efficacia decorre dalla data di notifica dell'atto e non da quella di trascrizione nei registri immobiliari
Il precetto diventa inefficace, se nel termine di novanta giorni dalla sua notifica non è iniziata l'esecuzione. Perchè sia rispettato il termine di efficacia del precetto è sufficiente, quindi, che entro novanta giorni dalla notifica del precetto, venga notificato l'atto di pignoramento. Il pignoramento perde efficacia quando dal suo compimento ...
Pignoramento » Il precetto non deve essere rinnovato per più procedure di esecuzione forzata
Qualora fosse in atto più di un pignoramento, il creditore può utilizzare lo stesso precetto fino a che ha ottenuto il risanamento del debito: se non sono scaduti i 90 giorni, infatti, il precetto in rinnovazione è un atto che non ha alcuna utilità. Come chiarito in diversi interventi sul ...
Notifica del precetto - nulla e non sanabile se non viene rispettata rigorosamente la procedura
La notifica dell'atto di precetto deve rispettare l'ordine dei luoghi fissato dalla legge a pena di nullità. La notifica deve essere effettuata nel comune di residenza del destinatario: di norma la residenza viene individuata basandosi sull'effettiva ed abituale presenza del soggetto in un determinato luogo, dal momento che l'iscrizione anagrafica ...
Il precetto alla PA non può essere intimato prima che siano decorsi 120 giorni dalla notifica del titolo esecutivo
L'opposizione proposta dalla Pubblica Amministrazione avverso il precetto intimato prima del decorso del termine di 120 giorni dalla notifica del titolo esecutivo, così come previsto dalla normativa vigente, rende nullo il precetto intempestivamente intimato. La disposizione di legge pone infatti un intervallo tra la notifica del titolo esecutivo e quella ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca