Possibilità di accesso anticipato al pensionamento – Per quanti anni bisogna aver svolto il lavoro usurante?

La normativa vigente in merito alla possibilità di accesso anticipato al pensionamento per gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, prevede un anticipo di accesso alla pensione e fa riferimento al lavoro notturno, prestato per almeno 78 giorni continuativi e di almeno 6 ore notturne.

Per quanto riguarda gli anni ante 2008, è richiesto che vengano prodotti almeno uno dei seguenti documenti obbligatori: libro matricola o libro unico del lavoro, o libretto di lavoro, o ruolo di equipaggio (per i marittimi) o comunicazione al Centro per l’impiego di assunzione o cessazione.

Inoltre, TUTTI i seguenti documenti: prospetto di paga con indicazione delle maggiorazioni per lavoro notturno e contratto di lavoro individuale indicante anche il CCNL.

Vi chiedo: poiché non lavoro più con la società dove ho svolto il lavoro notturno dal dicembre 2004 al dicembre 2006, come faccio a richiedere almeno uno dei documenti richiesti e cioè: libro matricola o libro unico del lavoro, o libretto di lavoro, o ruolo di equipaggio (per i marittimi) o comunicazione al centro per l’impiego di assunzione?

Per gli altri documenti sono in possesso delle buste paghe.

Avendo svolto due anni di lavoro notturno continuativo che anticipo pensionistico potrei riceverne?

Nella scheda anagrafica del lavoratore, da richiedere all’ufficio per l’impiego, sono senz’altro incluse le informazioni di assunzione, cessazione nonché variazione del rapporto di lavoro che le aziende hanno l’obbligo di trasmettere.

Tuttavia, mi spiace deluderla, perché non penso sia la produzione della documentazione a rappresentare il suo problema principale: un lavoro notturno di almeno 6 ore/notte (da mezzanotte alle 6 del mattino), per almeno 78 giorni consecutivi/anno è riconosciuto come usurante.

Ma, per poter esercitare il diritto di accesso al trattamento pensionistico anticipato il requisito richiesto è che il lavoro usurante sia stato svolto per almeno sette negli ultimi dieci anni (o per almeno la metà degli anni dell’intera vita lavorativa).

31 Marzo 2018 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assegno sociale - A partire da gennaio 2019 per averne diritto bisogna aver compiuto 67 anni
Com'è noto l'assegno sociale è una prestazione economica, erogata a domanda, dedicata ai cittadini italiani e stranieri in condizioni economiche disagiate e con redditi inferiori alle soglie previste annualmente dalla legge: ebbene, a partire dal 1° gennaio 2019, il requisito anagrafico minimo previsto per il conseguimento dell'assegno sociale, è innalzato di 5 mesi e, pertanto, l'età richiesta per poter accedere alle prestazioni in oggetto sarà pari a 67 anni rispetto ai 66 anni e 7 mesi previsti per il 2018. Coloro i quali compiono l'età prevista dalla normativa attualmente vigente (66 anni e 7 mesi) entro il 31 dicembre 2018, ...

TFS in presenza di cessione del quinto e di un prestito delega - Come funziona nel caso di pensionamento anticipato (quota 100) del debitore?
Sto per andare in pensione anticipata con quota 100 e ho ancora da pagare 8 anni di cessione del quinto dello stipendio e 4 anni di prestito delega. Il Trattamento di Fine Servizio (TFS) me lo danno o la trattengono per pagare le cessioni di cui sopra? Come funziona? ...

Maternità anticipata e NASPI - La maternità entro quanto tempo deve insorgere rispetto alla cessazione del rapporto di lavoro per aver diritto all'indennizzo?
Sono precettore di indennità di NASPI da settembre 2016, con l'ultimo rapporto di lavoro cessato il 20/08/16. Dal 23 marzo mi trovo in stato di gravidanza a rischio, accertato dalla Asl, anche l'ispettorato del lavoro ha trasmesso all'Inps la documentazione necessaria ed ho sottoscritto il patto di servizio con il centro per l'impiego il quale giustifica la mancata ricerca attiva di nuovo impiego. Ad oggi non ho ancora ricevuto l'indennità di NASPI per il mese di aprile, né ho ricevuto alcuna comunicazione in merito, cosicché stamattina mi sono recata all'Inps per avere informazioni ed effettivamente risulta sospesa l'indennità di NASPI ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Possibilità di accesso anticipato al pensionamento – Per quanti anni bisogna aver svolto il lavoro usurante?