Cumulabilità naspi e lavoro parasubordinato

Argomenti correlati:

Sto cercando di capire in che modo e di quanto verrà decurtata la mia indennità di naspi, poichè ho accettato un lavoro con contratto para-subordinato della durata di 7 mesi (dal 1 marzo al 30 settembre) il compenso totale sarà di 1600 euro.

Ora, io percepisco circa 700 euro di Naspi dal 15 dicembre 2018 fino al 15 agosto 2019. La mia domanda prima domanda è: superando i 6 mesi è possibile che la Naspi decada? Oppure verrà solo decurtata di una parte?

Nel caso fosse “solo” decurtata, mi pare di aver capito che viene decurtata di un importo pari all’80% del reddito che si ha con la nuova attività para-subordinata, rapportata al periodo ancora restante di naspi. Quindi se ho ben capito prendo l’80% di 1600 euro che è 1280 euro e lo divido per 7, il risultato circa 182 euro lo devo togliere ogni mese dai 700 euro da marzo ad agosto, quindi la mia indennità mensile di naspi passerebbe da 700 a 518 euro da qui ad agosto. E’ corretto?

I calcoli sono formalmente corretti, ma nel caso specifico non ci dovrebbe essere riduzione dell’indennità di disoccupazione: infatti, in caso di prestazione di lavoro occasionale, l’indennità NASpI è interamente cumulabile con i compensi derivanti dallo svolgimento di tale tipologia di lavoro nei limiti di compensi di importo non superiore a 5 mila euro per anno civile (articolo 54 bis, comma 4, decreto-legge 50/2017 e circolare INPS 174/2017).

Si decade dal diritto alla prestazione se si inizia un’attività di lavoro subordinato, di durata superiore a sei mesi, senza comunicare all’INPS il reddito presunto che ne deriva entro il termine di un mese dall’inizio del rapporto di lavoro.

5 Marzo 2019 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Naspi e lavoro autonomo parasubordinato o subordinato svolto durante il periodo in cui si percepisce l'indennità di disoccupazione
Ho un contratto da docente che scadrà il 30 giugno: contemporaneamente ho in essere un contratto parasubordinato con scadenza 30 settembre 2020 (reddito 2000 euro) e uno come lavoratore autonomo che scade il 4 ottobre 2020 (reddito 1800 euro). Al termine del contratto a scuola (dipendente), vorrei richiedere la naspi, però verrà decurtata se ho in essere contratti da lavoro autonomo e parasubordinati. Perciò vi chiedo: visto che il termine per richiedere la Naspi è di 128 giorni, sarebbe per me meglio richiederla a ottobre, quindi dopo che entrambi i contratti di lavoro autonomo e parasubordinato saranno terminati? In questo ...

Compatibilità fra indennità di disoccupazione e attività di lavoro parasubordinato
Percepisco l'indennità di naspi per 6 mesi dal 01 gennaio 2019 al 30 giugno 2019, 800 euro mensili: ho iniziato una collaborazione, con contratto para-subordinato da cui percepirò 2 mila euro lordi totali per 6 mesi di lavoro (circa 1700 netti). Ora vorrei chiedere se, e in che modo, la mia indennità di disoccupazione verrà ridotta. Inoltre mi pare di ricordare che ho l'obbligo di comunicarlo all'inps, in che modo? ...

Disoccupazione Naspi - Decurtazione dell'indennità percepita in caso di nuova occupazione
Mio figlio percepirà la Naspi per circa 7 mesi, da dicembre 2018 a luglio 2019: a marzo svolgerà un lavoro parasubordinato (gestione separata) presso l'Università con contratto da marzo a settembre e reddito lordo totale per 6 mesi (80 ore) di circa 2000 euro. Ora, avendo chiamato anche l'INPS al numero verde che non ha saputo rispondere, vorremo chiedere se Voi potete aiutarci a capire quali decurtazioni subirà nella naspi che è di circa 660 euro al mese. Si legge che sarà dell'80% del reddito previsto, rapportato ai mesi di fruizione della NASPI. Non riusciamo a capire che tipo di ...

Dove mi trovo?