Credito verso PA e diversi debiti con lo stato - Come ottenere la compensazione?

L'anno scorso la mia impresa ha vinto un appalto per dei lavori di ristrutturazione presso una sede del Ministero di Roma: premetto che ancora non sono stato liquidato. Nel frattempo, ho accumulato debiti verso lo Stato per diverse migliaia di euro e mi sono state notificate dall'Ader diverse cartelle esattoriali. Devo prima pagare o aspettare che mi liquidino il pagamento? Come devo agire per compensare la prestazione e annullare il debito?

Se un'impresa ha effettuato dei lavori per conto di una Pubblica amministrazione e non ha ancora ricevuto il pagamento per la prestazione effettuata, è possibile utilizzare quel credito commerciale per pagare i debiti oggetto di cartelle esattoriali.

Per procedere è indispensabile che l'amministrazione interessata, cioè quella per cui si siano effettuato i lavori, certifichi il credito.

Per richiedere la certificazione è a disposizione la piattaforma informatica del ministero dell'Economia e delle Finanze.

Presentando la certificazione prodotta agli sportelli dell'Agenzia delle entrate-Riscossione, è possibile ricevere tutta l'assistenza necessaria per effettuare la compensazione.

La compensazione può essere effettuata tra:

  • crediti certificati non prescritti, certi, liquidi ed esigibili verso lo Stato, Regioni e province autonome, enti locali, enti del Servizio sanitario nazionale per aver effettuato somministrazioni, forniture e appalti;
  • debiti tributari (dello Stato, delle Regioni e degli enti locali), previdenziali e assistenziali oggetto di cartelle di pagamento dell'Agenzia delle entrate-Riscossione, di accertamento esecutivo dell'Agenzia delle entrate e di avviso di addebito dell'INPS, notificate entro il 31 dicembre 2015.

L'Agenzia delle entrate-Riscossione verificherà la conformità della certificazione per poi procedere, in caso positivo, alla compensazione con conseguente rilascio dell'attestazione di pagamento.

In fase di compensazione, nel caso in cui il pagamento riguardi solo una parte dei debiti iscritti a ruolo scaduti o in scadenza, sarà necessario indicare gli importi che si intende estinguere.

13 settembre 2017 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

compensazione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Come controllare la propria situazione debitoria con l'Agenzia delle Entrate-Riscossione (ADER)
Ecco come controllare la propria situazione debitoria, cartelle esattoriali ecc, con l'agenzia delle Entrate-Riscossione (ADER). Puoi verificare le cartelle esattoriali a partire dall'anno 2000, pagare, controllare le rateizzazioni e le procedure in corso. Per utilizzare i servizi on-line hai quattro modalità di accesso. Vediamo quali: SPID, Sistema Pubblico di Identità ...
Credito al consumo: acquisto tramite finanziaria? » Se il bene non è stato consegnato il consumatore non deve rimborsare il prestito
Acquisto di un bene tramite prestito con finanziaria: se l'oggetto non è stato consegnato o presenta differenze da quello effettivamente richiesto il consumatore ha diritto a non pagare il debito. In caso di credito al consumo la finanziaria non può agire contro l'acquirente del bene finanziato se questo non è ...
Pagare i debiti di cartelle esattoriali con la compensazione » Le istruzioni dell'Agenzia delle entrate-riscossione
E' possibile onorare le proprie pendenze verso l'Agenzia delle Entrate-riscossioni, per debiti indicati in cartelle esattoriali, tramite la compensazione: vediamo come. Se si hanno dei crediti verso lo Stato, è possibile decidere di utilizzarli per pagare eventuali cartelle esattoriali a proprio carico. Ciò è possibile in due modalità: Compensazione con ...
Quando Equitalia definisce un soggetto inadempiente - La compensazione diretta delle cartelle esattoriali non pagate con i crediti vantati nei confronti della PA
Com'è noto, la Pubblica Amministrazione, prima di corrispondere a chiunque un importo superiore a diecimila euro, deve inoltrare ad Equitalia una richiesta di verifica della posizione debitoria del beneficiario. La procedura di accertamento, affidata ad Equitalia, si sostanzia nel verificare l'eventuale morosità del beneficiario rispetto all'obbligo di pagamento derivante dalla ...
Condominio e morosità » Come rispondono dei debiti gli inquilini in regola con i pagamenti
In materia di morosità condominiale, come rispondono dei debiti causati dai condomini morosi gli inquilini in regola con i pagamenti? Chiariamo questi aspetti nel prosieguo dell'articolo. Condominio: chi e in quale misura è tenuto a pagare le quote e le spese extra-condominiali nel caso in cui uno o più condomini ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca