Cessione del credito » Il debitore ceduto deve essere informato del prezzo pagato dal creditore cessionario?

Un credito derivante dal mancato pagamento di una carta revolving è stato ceduto dalla società titolare di detto credito ad altra società che pertanto ha inviato una richiesta di pagamento.

Ho letto che nella maggior parte dei casi i crediti insoluti vengono ceduti non per il loro valore nominale ma per importi forfetari e comunque assai inferiori alla somma originaria. Tutto questo senza che il debitore ceduto venga edotto in ordine al reale importo oggetto della cessione.

In caso di azione giudiziaria (decreto ingiuntivo) la società cessionaria agisce per l’intero credito e non per la somma effettivamente pagata per la cessione. Mi chiedo allora quali siano i mezzi per il debitore per contestare la pretesa (non l’esistenza del credito ovviamente) ovvero se è suo diritto, anche dinanzi al Giudice, chiedere che quest’ultimo imponga alla cessionaria di esibire i documenti relativi all’acquisto del credito e soprattutto al suo effettivo ammontare.

Nessuna norma del codice civile prevede che il debitore ceduto debba essere informato in ordine al reale importo oggetto della cessione del credito per il quale il debitore stesso risulta inadempiente.

Per il resto, è come se lei danneggiasse un bene di proprietà altrui e poi pretendesse, giudizialmente, di risarcire il danneggiato assumendo come valore del bene l’eventuale prezzo vile di vendita a terzi, e non quello che il bene aveva prima del sinistro (di cui è responsabile oggettivo).

7 Gennaio 2019 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto ingiuntivo ottenuto a favore del creditore cedente - Può essere utilizzato dal creditore cessionario per escutere il debitore ceduto?
Vorrei sapere se un titolo di finanziamento viene ceduto a più recuperi credito nel tempo creando una filiera, se uno di questi ha fatto ingiunzione di pagamento passa direttamente al nuovo recupero crediti o deve rifare la procedura? ...

La comunicazione al debitore della cessione del credito può essere effettuata anche attraverso la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale? Da quando decorre la prescrizione del diritto a riscuotere per il cessionario?
Oggi ho ricevuto una raccomandata in cui mi si chiede il pagamento di un debito del 2004, ceduto nel 2010 ad un altro creditore. Io che sono il debitore non ero a conoscenza di questa cessione, ma il nuovo creditore mi comunica solo ora che non era necessaria nessuna raccomandata a/r nei miei confronti per comunicare la cessione perché vi era stata nel 2010 una pubblicazione a tal riguardo sulla Gazzetta Ufficiale. Ora vorrei capire se tale cosa è veritiera e soprattutto se tale pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale blocca i termini di prescrizione. In teoria il debito ad oggi dovrebbe ...

Oltre che la comunicazione di cessione del credito il debitore deve anche visionare una eventuale lettera di mandato a trattare?
Sono in contatto con una società di recupero crediti Z che mi ha inviato per email una lettera di cessione del credito dalla quale risulta che la società cessionaria A, titolare del credito, ha dato incarico ad un'altra società B per la gestione e riscossione del suddetto credito; da tale documento però, nonostante risulti che ogni eventuale pagamento debba essere indirizzato ad A, non vi è nessuna traccia della società Z; quest'ultima asserisce di essere stata incaricata da B per la gestione del credito. La mia domanda è: hanno l'obbligo di fornirmi un documento a prova di questa affermazione oppure ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cessione del credito » Il debitore ceduto deve essere informato del prezzo pagato dal creditore cessionario?