Costo rc auto – E’ influente la data di immatricolazione del veicolo?

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Sono in procinto di acquistare una nuova auto: facendo due conti, sembra che, in materia di risparmio per l’rc auto convenga più acquistare un veicolo con data di immatricolazione recente.

Infatti, mi è stato fatto un preventivo più alto per una macchina, seppur di maggior cilindrata, immatricolata tre anni addietro rispetto a una molto più umile ma più datata.

E’ normale o ho fatto qualche errore?

E’ vero, anche se l’usato sembra essere conveniente, non sempre un’auto immatricolata in vecchia data davvero un buon affare: ci sono infatti costi nascosti da tenere in considerazione, come appunto, quello dell’rc auto.

Infatti, più è vecchia un’auto, maggiori sono i costi per assicurarla.

Dunque, andando oltre al semplice costo di acquisto, l’età di un’auto incide, e non poco, sul costo finale.

Secondo una recente indagine, infatti, chi ha un’auto immatricolata da 5 anni paga, per l’rc auto, fino al 45,5% in più rispetto ai possessori di veicoli immatricolati 5 anni dopo, mentre dopo dieci anni dall’immatricolazione, assicurare un’auto può costare fino al 93,6% in più.

Al contrario, più è recente l’anno di immatricolazione dell’auto è minore risulta il costo per poterla assicurare.

Per effettuare l’indagine, sono state divise le auto in tre categorie, rappresentative di tre tipologie di classe di auto diverse: auto di segmento A (auto piccole, tipo Panda), auto di segmento C (macchine medie, tipo Golf) e auto di segmento F (auto di lusso, come Mercedes Classe S 400).

Per quanto riguarda le auto di segmento A, sembra che i possessori di un’auto immatricolata da dieci anni paghino il 61% in più rispetto a chi ha la stessa auto immatricolata nell’anno di acquisto della prima polizza.

Per quanto riguarda le auto medie, gli aumenti vanno dal 20% al 30%, se l’immatricolazione dell’auto è avvenuta da 3 a 10 anni prima.

La categoria più interessata dall’aumento dei costi è quella delle macchine di lusso.

Se l’immatricolazione di una di queste auto risale al 2007, l’RC auto aumenterà di oltre il 93%.

Se invece l’immatricolazione risale cinque anni prima, il costo aumenta del 45,5%, mentre per le auto vecchie immatricolate da 3 anni, l’aumento si ferma al 29%.

Certamente l’assicurazione non è l’unico costo da tenere in considerazione, quando si fa l’investimento di comprare una nuova macchina.

Bisognerà considerare anche i costi del passaggio di proprietà dell’auto, che includono la registrazione dell’atto di vendita e l’aggiornamento della carta di circolazione al PRA.

Vi sono poi i costi di manutenzione, da considerare in particolare in caso di auto usate, il tagliando auto, che cambia a seconda di tipo di macchina e cilindrata, la revisione.

Dunque, un’auto usata, conviene davvero?

4 Maggio 2018 · Eleonora Figliolia



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Costo rc auto – E’ influente la data di immatricolazione del veicolo?





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!