Costituzione di un Fondo Patrimoniale a protezione dei risparmi

Desideravo sapere se la costituzione di un fondo patrimoniale dove fare confluire i risparmi della famiglia, basta a proteggere gli stessi da una eventuale aggressione da parte di creditori privati in conseguenza di una procedura legale? (preciso che ad oggi non è stata ancora pronunciata la sentenza, quindi sia ancora nella situazione di prevenzione).

I risparmi spostati, dal vecchio conto corrente, con successiva chiusura dello stesso, al nuovo Conto Corrente collegato al Fondo Patrimoniale, sarebbero al sicuro dall'attacco dei creditori privati, considerando che tale operazione venga attuata 4/5 mesi prima della probabile azione di rivalsa?

Preciso che io non possiedo nulla, le proprietà sono tutte di mia mia moglie, in regime di separazione di beni.

Il fondo patrimoniale, costituito successivamente all'avvio dell'azione legale promossa dai creditori, non è sufficiente a proteggere i beni del debitore, conferiti al fondo, da un'azione di riscossione coattiva del credito eventualmente sancito dalla sentenza.

26 febbraio 2019 · Chiara Nicolai

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

fondo patrimoniale

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca