Costi di cancellazione ipoteca iscritta dal creditore sui beni immobili del fideiussore - Deve pagarli il debitore principale?

Vorrei cortesemente sapere chi dovrà pagare per la cancellazione delle ipoteche messe su vari immobili del fideiussore a seguito di decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo.

Si precisa che lo stesso fideiussore ha pagato a saldo e stralcio li debito contratto dal debitore per scopertura di conto corrente.
E se essendo il fideiussore surrogato per legge può sottrarsi al pagamento delle suddette ipoteche.

L'aver soddisfatto il creditore per le obbligazioni assunte dal debitore principale, dà modo al fideiussore di acquisire i diritti che il creditore aveva verso il debitore principale.

In pratica, il fideiussore che ha pagato il debito rimpiazza, sostituisce (surroga) il creditore e in questo senso può avviare azioni esecutive nei confronti del debitore principale inadempiente per riscuotere coattivamente non solo quanto egli ha versato al creditore per saldare il debito, ma anche, come nel caso, per recuperare le spese di cancellazione delle ipoteche iscritte dal creditore sui beni del fideiussore in conseguenza all'inadempimento del debitore principale.

Per ora, se vuole cancellare le ipoteche che vincolano i suoi immobili, il fideiussore potrà solo accollarsi le spese di cancellazione che consistono nell'imposta dello 0,5% calcolata sull'importo per cui l'ipoteca è stata iscritta, in una tassa fissa di 35 euro per ogni richiesta di cancellazione e circa 100 euro per i diritti di Conservatoria (sempre per ciascuna istanza di cancellazione).

9 aprile 2018 · Annapaola Ferri


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cancellazione ipoteca

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Fideiussione plurima - ciascun fideiussore risponde solo delle spese sostenute dal creditore per escutere il debitore principale
Il debitore principale non adempie alle proprie obbligazioni. Il creditore di conseguenza escute i due fideiussori F1 e F2 , ottenendo nei loro confronti un decreto ingiuntivo. Solo il fideiussore F1 si oppone al decreto ingiuntivo. Il creditore pretende dal fideiussore F2 le spese legali sostenute per contrastare l'opposizione del ...
Fideiussione personale prestata in favore di una società - Non si estingue se varia il rapporto fra fideiussore e debitrice principale
Il fideiussore non può sottrarsi all'obbligo di garanzia prestata a favore del debitore principale, anche se questi è una società a responsabilità limitata dalla cui compagine sociale egli è successivamente uscito dopo la sottoscrizione del contratto di garanzia e/o anche se la società personale da lui garantita si è successivamente ...
Quando il fideiussore non risponde del credito concesso al debitore principale
Nella fideiussione per obbligazione futura l'onere del creditore, previsto dall'articolo 1956 del codice civile, di richiedere l'autorizzazione del fideiussore pri­ma di far credito al soggetto per cui è stata prestata fideiussione e le cui condizioni pa­trimoniali siano peggiorate dopo la sottoscrizione del contratto di garanzia, assolve alla finalità di consentire ...
Suscettibile di azione revocatoria il fondo patrimoniale costituito dal fideiussore dopo l'apertura di credito e prima che il debitore principale effettui un prelievo
Può accadere che un soggetto presti fideiussione per un'apertura di credito: la banca concede l'apertura di credito e mette a disposizione l'importo garantito dal fideiussore. Successivamente all'apertura di credito, e prima che il debitore principale effettui un qualsiasi prelievo delle somme messe a disposizione della banca, il fideiussore costituisce un ...
La garanzia fideiussoria è nulla se la banca concede finanziamenti al debitore principale pur conoscendone le difficoltà economiche e senza chiedere la preventiva autorizzazione al fideiussore
La banca che concede finanziamenti al debitore principale, pur conoscendone le difficoltà economiche, fidando nella solvibilità del fideiussore, senza informare quest'ultimo dell'aumentato rischio e senza chiederne la preventiva autorizzazione, incorre in violazione degli obblighi generici e specifici di correttezza e di buona fede contrattuale. La mancata richiesta di autorizzazione al ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca