Cosa mi succede se non pago più uno dei due mutui delle mie due case?(2)

Mi riferisco al quesito linkato: io come proprietario ho solo l'appartamento cui grava l'ipoteca giudiziale, mentre l'acquisto del nuovo appartamento non sarà di mia proprietà, quindi l'ex coniuge non potrà né trasferire e né farne una nuova.

Per quanto riguarda il consiglio che mi da, le assicuro che la ex coniuge ha rifiutato qualsiasi mia offerta per poter pagare ed estinguere il credito garantito da ipoteca giudiziale.

Ora chiedo: non avendo altre proprietà, se il ricavato della vendita non copre il debito residuo (più le spese di riscossione coattiva), la banca dove si attacca per recuperare tutta la somma avendo il secondo mutuo, il mantenimento per figli, il pignoramento del quinto sullo stipendio?

In questo caso la banca dovrà pazientemente attendere che venga coperto il debito relativo al pignoramento del quinto.

15 giugno 2012 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Iscrizione di ipoteca giudiziale
Ogni sentenza e ogni provvedimento giudiziale cui consegua la condanna al pagamento di una somma o all'adempimento di altra obbligazione ovvero al risarcimento del danno è titolo per iscrivere ipoteca giudiziale sui beni del debitore. Non è necessario che il provvedimento giudiziale sia passato in giudicato. Anche una sentenza appellata ...
Rilascio della casa familiare - Il terzo acquirente può proporre domanda di accertamento dell'insussistenza delle condizioni per il perdurare dell'assegnazione
Com'è noto, in tema di separazione personale, il provvedimento giudiziale di assegnazione della casa familiare al coniuge affidatario, avendo per definizione data certa, è opponibile, ancorché non trascritto, al terzo acquirente in data successiva per nove anni dalla data dell'assegnazione, ovvero, ma solo ove il titolo sia stato in precedenza ...
Casa familiare - Ipoteca, pignoramento, espropriazione ed assegnazione al coniuge affidatario » Pillole di giurisprudenza
Il provvedimento giudiziale di assegnazione della casa familiare al coniuge affidatario non paralizza il diritto del creditore di procedere con azione esecutiva di pignoramento ed espropriazione sul bene oggetto dell'assegnazione (Cassazione 12466/12). Il provvedimento giudiziale di assegnazione della casa familiare al coniuge affidatario, non è opponibile al creditore ipotecario che ...
Assegnazione casa coniugale - Si tratta di un atipico diritto personale di godimento e non di un diritto reale
In tema di imposte comunali sugli immobili (ICI, IMU, TASI) il coniuge affidatario dei figli al quale sia assegnata la casa di abitazione posta nell'immobile di proprietà (anche in parte) dell'altro coniuge non è soggetto passivo dell'imposta per la quota dell'immobile stesso sulla quale non vanti il diritto di proprietà ...
Evizione - Cosa succede quando il bene pignorato è oggetto di vendita giudiziale ma non appartiene al debitore
Come è noto, se un terzo fa valere il suo diritto di proprietà sulla cosa venduta e la sottrae a colui che l'ha comprata, si parla di evizione: in particolare, l'acquirente della cosa espropriata, se ne subisce l'evizione, può riottenere l'importo non ancora distribuito, mentre, se la distribuzione è già ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca