Tasse ed Inps

Ho 45 anni, una attività in proprio che sta andando male, non copro quasi più le spese, tasse ed inps comprese.

Trenta mesi fa ho venduto casa per poter andare avanti e di quei soldi è rimasto veramente poco, non posso comprarne un altra e neppure andare in affitto.

Vivo da alcuni amici che mi ospitano a turno, e non ho ancora fatto nessun cambio di residenza (risulta ancora quella della casa venduta )

Cosa mi succede se continuo a non cambiare residenza?

Non voglio dare problemi a chi gentilmente e gratuitamente mi ospita!!
Sono andato a votare 2 volte nel vecchio comune di residenza senza problemi!!

Ma quanto potrò andare avanti……a che guai vado incontro?

Non cerco aiuto economico (finchè posso lotterò per andare avanti).

In questi casi si rischia di essere cancellati dall' anagrafe del Comune per irreperibilità; ma a parte le difficoltà nell'ottenere i documenti, non ci sono altre conseguenze particolari.

11 novembre 2011 · Carla Benvenuto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cosa venduta - Differenze fra garanzia per i vizi e garanzia di buon funzionamento
La disciplina della garanzia per vizi della cosa venduta pone il venditore in una situazione non tanto di obbligazione, quanto di soggezione rispetto all'iniziativa del compratore, intesa alla modifica del contratto od al suo annullamento: il compratore non dispone di un'azione di esatto adempimento per ottenere dal venditore l'eliminazione dei ...
Agevolazioni prima casa » L'inquilino che non se ne va non giustifica la mancata residenza
In merito alle agevolazioni prima casa, in caso di mancato rilascio del conduttore dell'immobile, i benefici per il nuovo padrone di casa decadono se non ha effettuato il cambio di residenza. Si può accedere alle agevolazioni prima casa solo con il cambio di residenza anche se l'immobile non viene rilasciato ...
Vincoli gravanti sul bene non rimossi dopo la stipula di un contratto preliminare di compravendita - E' legittimo il rifiuto a sottoscrivere il contratto definitivo
Nella stipula di un contratto preliminare di compravendita immobiliare, l'acquirente non può avvalersi della disciplina relativa alla garanzia dei vizi della cosa venduta o di quella relativa alla garanzia per mancanza di qualità della cosa venduta, le quali presuppongono la conclusione del contratto definitivo e sono estranee al contratto preliminare, ...
Saldi invernali » Il vademecum per il consumatore
Da sabato 4 gennaio gennaio 2013, univocamente in quasi tutte le città italiane, sono partiti i saldi invernali. Per il consumatore si prospetta una buona occasione di risparmio, ma per evitare truffe e raggiri, è buona norma seguire alcune consigli. Ve li proponiamo all'interno dell'articolo. L'acquisto, in periodo di saldi ...
Garanzia per i vizi della cosa venduta - Se la consegna della merce è successiva alla conclusione del contratto l'acquirente può eccepirne comunque i vizi anche se aveva già visionato la merce presso il venditore
Il codice civile, all'articolo 1491 (esclusione della garanzia) dispone che non è dovuta la garanzia se al momento del contratto il compratore conosceva i vizi della cosa e ugualmente la garanzia non è dovuta, se i vizi erano facilmente riconoscibili, salvo, in questo caso, che il venditore abbia dichiarato che ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca