Coronavirus e restrizioni: multati perché si è a troppa distanza dall’abitazione di residenza? – Ecco dove e come effettuare ricorso

Ho preso una multa perché un vigile ha ritenuto che stessi facendo jogging a troppa distanza dall’abitazione in cui risiedo: siccome secondo me non è così, vorrei sapere se e come è possibile fare ricorso al verbale.

Potete aiutarmi?

Uno dei dubbi che più attanaglia i consumatori è sapere cosa di intende per massima distanza da casa: dunque, in molti si chiedono se sia possibile fare ricorso quando si riceva una multa di questo tipo.

E’ bene sapere che per le infrazioni relative alle restrizioni per il Coronavirus di questo tipo, contrariamente al solito, il ricorso si può fare solo presso il Prefetto, e non anche al giudice di Pace.

Proprio perché non esiste una distanza precisa, accogliere o respingere il ricorso è a discrezione del Prefetto, e 700-800 metri, per esempio, difficilmente possono essere considerati prossimità di casa.

Per questo bisogna essere molto cauti nel fare ricorso se si è più lontani da casa di 200 o 300 metri.

Inoltre, cosa non da poco, qualora il prefetto respingesse la richiesta, il cittadino sarebbe tenuto a pagare il doppio della sanzione.

Diverso è il caso di chi si siede un attimo mentre magari ha portato il cane a fare i bisogni: in questo caso infatti il ricorso sembra giustificato perché siamo di fronte a un possibile abuso.

Nei decreti infatti non c’è scritto che un cittadino non si può sedere, nell’ambito dell’attività lecita che sta svolgendo.

Per chi volesse fare ricorso, è bene sapere che normalmente si hanno 30 giorni di tempo per scrivere al Prefetto, ma, considerato il lockdown, questa scadenza è sospesa.

Per quanto riguarda il tempo entro cui la richiesta deve essere accolta o respinta, si tratta di 180 giorni se ci si rivolge direttamente al Prefetto e 210 se il ricorso viene inviato al comando da cui proviene il verbale.

29 Aprile 2020 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Notifica immediata del verbale ad opera della polizia municipale per violazione alle disposizioni di limitazione degli spostamenti introdotte dal governo e dalle Regioni finalizzate a contrastare l'epidemia da Coronavirus - Ma non c'è il numero identificativo
Qualche giorno fa ho preso un verbale per violazione alle disposizioni di limitazione degli spostamenti introdotte dal governo e dalle Regioni: rientrato a casa cerco il metodo di pagamento e nel retro del verbale dice: effettuare un bonifico e nella causale specificare il numero del verbale. Giro la pagina ma il numero di verbale non c'è, hanno dimenticato di metterlo. Ci sono gli estremi per un ricorso o devo pagare? ...

Coronavirus: guida con la mascherina in auto? - Ecco in quali casi è obbligatoria
Vorrei sapere cosa è previsto dalla normativa vigente, attuata per l'emergenza Coronavirus, in caso di guida senza mascherina: insomma, vorrei capire in quali casi l'uso è obbligatorio ed in quali no. Potete aiutarmi? ...

Vorrei presentare ricorso per una cartella esattoriale originata da verbale di multa notificato per compiuta giacenza
Vorrei presentare ricorso al giudice di pace per una cartella esattoriale originata da un verbale di multa notificato per compiuta giacenza. Vi racconto in breve la storia: -Ricevo un verbale dalla polizia per eccesso di velocità rilevata con autovelox di 380,69 euro.Pago la suddetta somma. Il verbale intima di dichiarare chi è alla guida del mezzo per la sospensione della patente altrimenti dice che verrà notificato un ulteriore verbale per la violazione dell'articolo 126 pari a euro 263 -Ricevo ora la cartella esattoriale con un importo da pagare pari a 678,59 dove viene menzionato un verbale notificato il 10.05.2010. A ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Coronavirus e restrizioni: multati perché si è a troppa distanza dall’abitazione di residenza? – Ecco dove e come effettuare ricorso