Sospensione dei termini per il ricorso giudiziale in opposizione al diniego di accesso al Fondo di garanzia INPS del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) causa emergenza sanitaria dovuta al COVID-19

In merito ad una domanda di TFR respinta in data 2 febbraio, dato che ci sono 90 giorni di tempo per far ricorso al comitato provinciale, sto attendendo ancora dal curatore il passivo modificato in quanto c’erano degli errori fatti da lui, e quindi dato la situazione del virus attuale, con i tribunali chiusi e il giudice che deve ancora firmare il passivo modificato, le date comunque di ricorsi e scadenze varie, sono state sospese giusto? Cioè non vale il teorico 2 maggio come scadenza nel mio caso? ad ogni modo se lascio cadere questa domanda, posso farne una nuova tramite caf o altro professionista?

Dal 9 marzo 2020 al 15 aprile 2020 è sospeso il decorso dei termini per il compimento di qualsiasi atto dei procedimenti civili e penali. Si intendono pertanto sospesi, per la stessa durata, i termini stabiliti per la fase delle indagini preliminari, per l’adozione di provvedimenti giudiziari e per il deposito della loro motivazione, per la proposizione degli atti introduttivi del giudizio e dei procedimenti esecutivi, per le impugnazioni e, in genere, tutti i termini procedurali. Ove il decorso del termine abbia inizio durante il periodo di sospensione, l’inizio stesso è differito alla fine di detto periodo. Si intendono altresì sospesi, per la stessa durata, i termini per la notifica del ricorso in primo grado innanzi alle Commissioni tributarie.

E’ quanto stabilisce l’articolo 83 (Nuove misure urgenti per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e contenerne gli effetti in materia di giustizia civile, penale, tributaria e militare) del decreto legge 18/2020.

22 Marzo 2020 · Loredana Pavolini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

TFR lasciato in azienda - L'accesso al Fondo di Garanzia INPS per il pagamento del Trattamento di Fine Rapporto in caso di insolvenza del datore di lavoro
Da sette anni lavoro da dipendente per una piccola società: ho scelto di lasciare il TFR in azienda, ma se l'attività fallisse, chi paga il TFR? Rischio di perderlo? Grazie ...

Possibile pignoramento per debiti esattoriali del Trattamento di Fine Rapporto erogato dal fondo di garanzia INPS
Il 24/07/18 ho presentato domanda al fondo di garanzia Inps: dopo una lunga attesa 100 giorni finalmente stanno visionando la pratica. La mia paura è che mi pignorano il tutto perche ho delle cartelle esattoriali da pagare. Aspetto questi soldi da otto anni e purtroppo in questi anni ho accumulato debiti con Equitalia. La domanda è: Può l'inps pignorarmi il tfr visto che è pagato dal fondo di garanzia inps? Se si C'è modo di poterlo evitare magari facendo subito domanda di rateizzazione, esempio pace fiscale 2019? Ringrazio per l'attenzione. ...

In caso di fallimento del datore di lavoro il pagamento del trattamento di fine rapporto (TFR) da parte del fondo di garanzia INPS è subordinato all'ammissione del credito del lavoratore allo stato passivo (insinuazione al passivo)
In caso di fallimento del datore di lavoro, il pagamento del trattamento di fine rapporto (TFR) da parte del fondo di garanzia INPS richiede, secondo la disciplina della legge 297/1982, articolo 2, che il lavoratore assolva all'onere di dimostrare che è stata emessa la sentenza dichiarativa di fallimento e che il suo credito è stato ammesso allo stato passivo, senza che questo requisito possa essere escluso a seguito della dimostrazione, da parte del lavoratore, che la mancata insinuazione nel passivo fallimentare del suo credito è addebitabile alla incolpevole non conoscenza da parte sua dell'apertura della procedura fallimentare, poiché la legge ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Sospensione dei termini per il ricorso giudiziale in opposizione al diniego di accesso al Fondo di garanzia INPS del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) causa emergenza sanitaria dovuta al COVID-19