Coronavirus: abbonamento palestra congelato – Si può avere comunque diritto al rimborso economico?


La mia palestra, che ha dovuto serrare i battenti a causa dell’emergenza Coronavirus, come tante altre, mi ha proposto di congelare l’abbonamento annuale che avevo stipulato, fino al ritorno alla normalità delle attività.

Il problema è che non so se voglio ritornare in palestra e quindi preferirei il rimborso.

Cosa devo fare?

In questi casi, il cliente è libero di accettare o meno l’opzione dello stop momentaneo: se il contratto prevede un numero di ingressi da usare senza scadenze di tempo, è ragionevole che possa servirsene una volta finita l’emergenza.

Ma in caso di abbonamento mensile o annuale, con ingresso libero, ha sempre diritto al rimborso della parte di quota della quale non potrà usufruire.

Il diritto al rimborso è previsto dalla legge.

In base al Codice civile infatti (art. 1463) chi paga per ottenere un servizio che poi, per impossibilità sopravvenuta e senza colpa del cliente non viene fornito, ha diritto di essere rimborsato.

Inoltre, se si è firmato un contratto di finanziamento per la palestra si può interrompere il versamento delle rate comunicando per iscritto alla finanziaria la propria impossibilità a frequentare

20 Aprile 2020 · Giovanni Napoletano



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Coronavirus: abbonamento palestra congelato – Si può avere comunque diritto al rimborso economico?