Coobbligata con mia sorella, ma lei è deceduta

Ho firmato un prestito come coobbligato i favore di mia sorella nel 2008. Nel 2011 è deceduta. Il marito ha continuato a pagare le rate fino a qualche mese fa. Adesso la finanziaria mi contatta in modo assiduo per le rate insolute. In questi anni abbiamo sollecitato l'assicurazione per il saldo del debito residuo, ma non ho ancora avuto nessun esito per delle indagini in corso tra medici e assicuratori. La mia domanda è questa: se esiste erede quale marito che percepisce oltre la sua pensione anche quella di mia sorella, sono obbligata comunque io al pagamento delle rate?

A quanto sembra di capire, in base a ciò che lei riferisce, il suo non è un contratto di fideiussione.

In tale circostanza avrebbe potuto invocare, se contrattualmente previsto, il beneficio di escussione, ovvero l'obbligo, per il creditore, di escutere gli eredi della sua compianta sorella prima di rivolgersi al fideiussore.

Ma, lei ha firmato come coobbligata e, quindi, è "obbligata", insieme a sua sorella, in modo solidale, a rimborsare il prestito.

Sarebbero da approfondire le clausole del contratto di assicurazione in caso di morte: la copertura del debito residuo si attiva a fronte del decesso di uno solo dei contraenti?

9 giugno 2014 · Simone di Saintjust

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?