Coobbligata con mia sorella, ma lei è deceduta

Ho firmato un prestito come coobbligato i favore di mia sorella nel 2008. Nel 2011 è deceduta. Il marito ha continuato a pagare le rate fino a qualche mese fa. Adesso la finanziaria mi contatta in modo assiduo per le rate insolute. In questi anni abbiamo sollecitato l'assicurazione per il saldo del debito residuo, ma non ho ancora avuto nessun esito per delle indagini in corso tra medici e assicuratori. La mia domanda è questa: se esiste erede quale marito che percepisce oltre la sua pensione anche quella di mia sorella, sono obbligata comunque io al pagamento delle rate?

A quanto sembra di capire, in base a ciò che lei riferisce, il suo non è un contratto di fideiussione.

In tale circostanza avrebbe potuto invocare, se contrattualmente previsto, il beneficio di escussione, ovvero l'obbligo, per il creditore, di escutere gli eredi della sua compianta sorella prima di rivolgersi al fideiussore.

Ma, lei ha firmato come coobbligata e, quindi, è "obbligata", insieme a sua sorella, in modo solidale, a rimborsare il prestito.

Sarebbero da approfondire le clausole del contratto di assicurazione in caso di morte: la copertura del debito residuo si attiva a fronte del decesso di uno solo dei contraenti?

9 giugno 2014 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il risarcimento del danno causato da un veicolo di cui il danneggiato, pur avendone tempo e modo, non annota il numero di targa, non può essere richiesto al Fondo di garanzia per le vittime della strada
In tema di assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli, il danneggiato il quale promuova richiesta di risarcimento nei confronti del fondo di garanzia per le vittime della strada, sul presupposto che il sinistro sia stato cagionato da veicolo non identificato, ha l'onere di provare sia ...
Contratti di prestito – rinnovo della cessione del quinto
Il lavoratore dipendente che ha in corso una cessione del quinto può chiederne il rinnovo della cessione prima della data di scadenza. Questa è una caratteristica della cessione del quinto che può risultare molto importante. Procedere al rinnovo della cessione significa erogare un nuovo finanziamento che viene in parte utilizzato ...
Estinzione anticipata e rinnovo della cessione del quinto - regole
La legge non consente che sulla stessa retribuzione gravino più cessioni contemporaneamente. Al fine di limitare la reiterazione di cessioni, è inoltre previsto che il dipendente possa estinguere anticipatamente il residuo del debito contratto con l'istituto di credito mediante cessione dello stipendio, purchè siano trascorsi due anni dall'inizio della cessione ...
Il principio di proporzionalità della garanzia fideiussoria
Una volta che sia stata prestata garanzia in favore del debitore principale, se nel corso del rapporto e alla luce di eventi sopravvenuti (come, ad esempio, la parziale estinzione anticipata del debito) deve trovare applicazione il principio di proporzionalità delle garanzie rispetto all'entità del debito residuo. Il Testo Unico Bancario ...
Semaforo t-red con il trucco? » Niente rimborso
Sei assoluzioni, tra cui quella del sindaco di Segrate, e due condanne fino a quattro anni di carcere: si è concluso così il processo milanese con al centro le presunte gare d'appalto pilotate per piazzare i T-red, i cosiddetti semafori intelligenti. Sono cadute le accuse di associazione per delinquere e ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca