Il coobbligato ha pagato la cartella prescritta e adesso vuole rivalersi su di me - Può farlo?

Nell'aprile del 2011 sono stato multato dalla stradale mentre usavo l'auto aziendale per lavoro, con coobligata in solido l'azienda per cui lavoravo. Non ho pagato il bollettino e così dopo 60 gg la multa è raddoppiata. Nel novembre del 2016 mi giunge la cartella, io so di non doverla pagare perchè erano decorsi i 5 anni ma la mia ex azienda coobbligata paga senza interpellarmi e adesso vuole rivalersi su di me.

Quando si riceve una cartella esattoriale che si ritiene prescritta (rectius decaduta), prima dello scadere dei 60 giorni utili per il pagamento bisogna eccepire l'intervenuta prescrizione al creditore o al Concessionario della riscossione. In caso di omesso riscontro o di riscontro in cui la controparte contesta e rigetta la prescrizione eccepita dal debitore, allora è necessario presentare un ricorso giudiziale.

Nel caso specifico, il debitore/trasgressore avrebbe dovuto procedere con opposizione all'esecuzione ex articolo 615 del codice di procedura civile, innanzi al giudice di pace e con il supporto (necessario) di un avvocato, adducendo l'intervenuta prescrizione come fatto estintivo sopravvenuto alla formazione del titolo esecutivo (la cartella esattoriale): in pratica, dalla notifica del verbale di multa alla notifica della cartella esattoriale, originata dal mancato pagamento della multa, non possono passare più di cinque anni.

Detto questo, è chiaro che al momento in cui l'obbligazione è stata soddisfatta dal coobbligato, l'onere in capo all'effettivo trasgressore non era affatto decaduto.

Naturalmente, il ragionamento esula dalle previsioni del contratto di lavoro in essere (che non è dato conoscere) e quindi, dalla eventuale illegittimità di una rivalsa per la sanzione amministrativa comminata al dipendente alla guida di un veicolo aziendale.

27 gennaio 2017 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale o ingiunzione fiscale originata da multa
decadenza biennale cartella esattoriale originata da multe di competenza comunale
prescrizione e decadenza della cartella esattoriale originata da multa
ricorso cartella esattoriale originata da multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cartella esattoriale per iva » Annullata se si rinuncia all'eredità
La rinuncia all'eredità salva dalla cartella esattoriale per il pagamento dell'Iva e delle sanzioni. Non deve versare l'Iva e le sanzioni il contribuente che ha ricevuto la cartella esattoriale se ha fatto la rinuncia all'eredità e anche quando ha già ricevuto un valido accertamento. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla ...
La rottamazione bis delle cartelle esattoriali » Nuova chance per i debitori non ammessi al beneficio o decaduti dalla possibilità offerta con la prima rottamazione del 2016 - Si possono adesso rottamare anche i debiti in riscossione coattiva affidati al concessionario dal 1 gennaio al 30 settembre 2017
Nuova chance per il debitore non ammesso al beneficio della prima rottamazione del 2016 per non aver pagato, nei termini, le rate di piani di dilazione in scadenza al 24 ottobre 2016 Relativamente ai soli carichi compresi in piani di dilazione in corso alla data del 24 ottobre 2016, per ...
Equitalia » Prescritta la cartella esattoriale originata da multa se prima di iscrivere il fermo passano cinque anni senza atti interruttivi
E' da ritenersi prescritta la cartella esattoriale, notificata al trasgressore, se Equitalia non si fa viva per cinque anni, a partire dalla multa, prima di recapitare la notifica di preavviso del fermo amministrativo. O meglio, deve ritenersi prescritto il diritto dell'esattore alla riscossione delle somme portate dalla cartella di pagamento ...
Omessa notifica dell'avviso di accertamento - Una volta notificata la cartella esattoriale il contribuente può anche scegliere di contestare nel merito la pretesa dell'atto presupposto
In tema di riscossione a mezzo di cartella esattoriale, allorché il contribuente possa contestare sia la pretesa tributaria che la cartella come atto consequenziale, è rimessa al contribuente stesso la scelta di impugnare tale ultimo atto, deducendone ad esempio, la nullità per omessa notifica dell'atto presupposto, o contestando, in via ...
Definizione agevolata bis delle cartelle esattoriali dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione » 6 cose da sapere assolutamente
In merito alla definizione agevolata (o rottamazione) bis delle cartelle esattoriali proposta dall'Agenzia delle Entrate-Riscossione, vi proponiamo sei possibili domande che la maggior parte di voi si sta chiedendo: ecco le risposte che cercavate da tempo. Non ho pagato la prima (o unica) rata di luglio, né la seconda di ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca