Reddito di cittadinanza - Convocazione dai servizi sociali comunali per adesione al patto di inclusione

Il mio nucleo familiare è titolare del reddito di cittadinanza da circa un mese: ho ricevuto ieri, dai servizi sociali del Comune dove risiedo, convocazione per me, per mia moglie e per i miei due figli maggiorenni e disoccupati, avente ad oggetto adesione al patto per l'inclusione sociale di cui al decreto legge 4/2019, convertito con modificazioni dalla legge 26/2019.

Di cosa si tratta? Cosa accade se non ci presentiamo?

La definizione dei Patti per l'inclusione sociale è affidata ai servizi dei Comuni competenti in materia di contrasto alla povertà: lo scopo è quello di affiancare gli operatori dei servizi sociali,e degli altri servizi territoriali che con essi collaborano, per accompagnare i cittadini beneficiari del Reddito di cittadinanza (Rdc) assenti da più tempo dal mercato del lavoro nella costruzione del loro progetto di uscita dalla povertà.

L'adesione al Patto per l'inclusione sociale, è una condizione necessaria per il mantenimento del beneficio economico.

Sono previste sanzioni, nonché la sospensione e decadenza dal Reddito di cittadinanza, nelle ipotesi di mancato rispetto degli impegni assunti dal nucleo familiare con la sottoscrizione del Patto per l'inclusione sociale (per mancata presentazione alle convocazioni o agli appuntamenti, o per mancato rispetto di altri impegni previsti dal Patto per l'inclusione sociale).

Si consiglia, quindi, di rispondere alla convocazione.

30 agosto 2019 · Genny Manfredi

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca