Contratto di noleggio per bene di valore contenuto

Ho stipulato un contratto di noleggio con canone giornaliero per un letto di tipo ospedaliero. Il contratto prevede una quota relativa al noleggio per i primi 20giorni di noleggio ed un importo quale cauzione. Preciso che durante il noleggio non vi è stato alcun intervento da parte della società di noleggio. Dal momento che la durata del noleggio è stata molto più lunga del previsto si sono accumulate quote di canoni la cui somma ammonta ad un importo di circa 4 volte il valore del letto in questione. Vorrei pertanto sapere se detto contratto è da ritenersi valido o la società è tenuta ad accettare l'eventuale vendita del bene.Ringrazio anticipatamente per la risposta che mi vorrete fornire. Cordiali saluti atutti i Marco Martino

La locazione è il contratto col quale una parte si obbliga a far godere all'altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo.

Salvo diverse norme di legge, la locazione non può stipularsi per un tempo eccedente i trenta anni.

Per le cose mobili, quando le parti non hanno determinato la durata della locazione, questa s'intende convenuta per la durata corrispondente all'unità di tempo a cui è commisurato il corrispettivo: nel caso specifico il giorno.

Questo è quanto afferma il codice civile.

Non sono previste tutele particolari per il conduttore che dopo essersi servito del bene in locazione per un dato periodo di tempo e pur conoscendo il costo della locazione, si accorge che il valore del bene è molto inferiore a quello dell'importo totale corrisposto al locatore.

23 maggio 2014 · Ludmilla Karadzic

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?