Conto trading pignorabile?

Ho un piccolo conto con cui faccio trading on line sul Forex attraverso una piattaforma, non attraverso una banca. E' pignorabile?

Il pignoramento del conto corrente presso banca o Poste Italiane è, insieme al pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro, il pignoramento della pensione presso INPS, il pignoramento dei canoni di locazione presso l'inquilino, il pignoramento dei corrispettivi presso il committente, una delle diverse forme in cui si esplica l'azione esecutiva del creditore nei confronti del debitore attraverso il cosiddetto pignoramento vs terzi.

Come dispone l'articolo 543 del codice di procedura civile, il pignoramento di crediti del debitore verso terzi si esegue mediante notifica dell'atto al debitore e al terzo. In pratica, possono essere pignorate tutte le somme attribuibili al debitore seppur detenute dal terzo a qualsiasi titolo.

Pertanto, qualora sia a conoscenza del conto di trading detenuto dal debitore, rappresentando tale conto un credito che il debitore vanta nei confronti di un terzo (almeno fino a quando il conto non si azzera), il creditore può procedere con il pignoramento delle somme depositate dal debitore presso il gestore della piattaforma di compravendita di titoli trattati nei mercati finanziari.

Questo in linea di principio: naturalmente, poi, il creditore dovrebbe fare i conti con le enormi difficoltà che potrebbero emergere qualora il terzo fosse un soggetto straniero extra comunitario.

1 novembre 2019 · Ludmilla Karadzic

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento presso terzi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca