Firma a garanzia per debiti

Nel 2009 ho fatto firma a garanzia per aiutare un amico che poi non ha onorato i debiti con la banca.

Questo debito ora non viene pagato e la banca mi ha intimato la restituzione del capitale in quanto le rate arretrate sono già 4.

Io ho un'attività in proprio e non vorrei che venisse compromessa da eventuali pignoramenti.

Come posso fare?

Il conto corrente della mia attività, attualmente come ditta individuale, se la trasformassi in SRL, potrebbe essere attaccato?

Sempre nel caso costituissi una SRL a socio unico potrei almeno continuare a lavorare senza avere il pensiero che i soldi che mi servono per lavorare e pagare le merci non possono essere toccati?

Il socio o i soci di una società a responsabilità limitata rispondono solo delle quote di capitale sottoscritte

Ma, sia chiaro, per i debiti assunti dalla società a r.l., non per quelli che i singoli soci, anche in qualità di garante, hanno assunto, o assumono, come persone fisiche.

28 gennaio 2012 · Michelozzo Marra

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Conto corrente cointestato a firma disgiunta - La delega ad un terzo può essere conferita solo congiuntamente
E' legittimo il comportamento della banca che, nel caso di un conto corrente cointestato a firma disgiunta, consente ad uno solo dei cointestatari di conferire ad un terzo soggetto delega ad operare e disporre del conto corrente? Com'è noto, in un conto corrente cointestato a firma disgiunta, tutti i cointestatari ...
Conto corrente cointestato a firma disgiunta e morte di uno dei cointestatari
In caso di morte di uno dei cointestatari di un conto corrente con operatività disgiunta, il diritto dell'altro cointestatario di ottenere dalla banca la liquidazione dell'intero saldo attivo del conto è subordinato alla presentazione da parte degli eredi, ai sensi della normativa fiscale, della denuncia di successione. Questa infatti costituisce ...
Conto corrente cointestato a firma congiunta - La banca deve restituire gli importi prelevati separatamente da uno dei cointestatari
E' corretta la condotta della banca che consente un prelievo sulla base di un'autorizzazione rilasciata da uno solo dei cointestatari di un conto corrente che prevede la necessità della firma congiunta di entrambe i contitolari? Se i cointestatari optano per un regime a firma congiunta del conto corrente, è sicuramente ...
Conto corrente cointestato a firma disgiunta - Consentire lo svuotamento del conto da parte di uno dei cointestatari può costare caro alla banca
In tema di responsabilità della banca rispetto alla abusiva gestione, da parte di uno dei cointestatari a danno dell'altro, di un conto corrente cointestato a firma disgiunta, l'ABF ha attribuito rilievo, ai fini dell'obbigo di restituzione imposto alla banca delle somme prelevate, alla circostanza che il prelievo da un conto ...
Assegno sottoscritto con una sigla e non con la firma di traenza - La banca che paga lo fa a proprio rischio e pericolo
Se sugli assegni portatì in pagamento alla banca risulta apposta non già una firma di traenza, bensì una semplice sigla, la banca trattaria non può procedere al pagamento che, se effettuato, avviene a suo rischio. Infatti, nell'adempiere l'obbligazione il debitore (nella fattispecie la banca) deve adottare la diligenza richiesta con ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca