Contestazione disciplinare per accertata assenza durante le fasce orarie previste per le visite di controllo INPS nel periodo di malattia









Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)

In data 28 aprile ero in malattia inps, essendo diabetico, mi recavo dal mio medico alle ore 10.30 per la prescrizione dell’insulina in quanto terminata il quale mi rilasciava anche giustificazione scritta più ricetta. Proprio a quell’ora arrivava al mio domicilio il medico Inps inviato su richiesta del datore di lavoro che non mi trovava al mio domicilio. Il giorno 3 maggio 2023 ancora in malattia, ricevo una e-mail via Posta Elettronica Certificata (PEC) di contestazione in merito a quanto descritto ed inoltre la relativa sanzione di 5 ore lavorative. Domanda: essendo un problema legato all’INPS è valida questa sanzione? Ho 5 giorni per rispondere.

I lavoratori privati devono essere reperibili nelle fasce 10-12 e 17-19: eventuali visite mediche (esclusi gli interventi di pronto soccorso, naturalmente, presso le strutture ospedalierie) devono essere effettuate al di fuori di questi intervalli.

In caso di assenza alla visita domiciliare, il lavoratore viene invitato a recarsi presso gli ambulatori della struttura territoriale INPS, in una data specifica. Il dipendente deve adempiere all’obbligo in quanto non è sufficiente la giustificazione prodotta dal medico curante.

Anche se l’indennità di malattia è corrisposta dall’INPS il datore di lavoro, in caso di assenza del lavoratore dipendente per malattia, è costretto a riorganizzare i normali cicli produttivi e/o di erogazione dei servizi.

Se non si rispetta la procedura, pertanto, il datore di lavoro è legittimato ad applicare le sanzioni disciplinari previste dalla normativa vigente.

STOPPISH

3 Maggio 2023 · Simone di Saintjust

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con Whatsapp

condividi su Whatapp

    

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!