Obbligo di sottoporsi all’alcoltest per la verifica dello stato di ebbrezza anche dopo aver parcheggiato il veicolo che si guidava


L’altra sera sono stato fermato da una volante della polizia dopo aver parcheggiato l’auto, mentre camminavo a piedi per dirigermi verso casa, po’ alticcio, lo confesso, Mi hanno chiesto di sottopormi ad un test alcolemico, ma mi sono fermamente opposto poichè ormai non potevo più essere considerato conducente.

Davvero possono chiedere l’alcol test anche ad un pedone?

L’articolo 186, comma 7, del codice della strada, sanziona la condotta del conducente di un mezzo che si rifiuta di sottoporsi all’esame alcolimetrico richiesto dagli agenti di Polizia in caso di incidente stradale o quando si abbia comunque motivo di ritenere che il conducente medesimo si trovi in uno stato di alterazione psicofisica dovuto dall’assunzione di alcol.

E con il termine conducente si indica colui che guida o ha guidato un veicolo nella fase in cui le capacità percettive o reattive possono essere condizionate in modo negativo dalla precedente assunzione di bevande alcoliche.

Così si sono espressi i giudici della Corte di cassazione, sezione penale, con la sentenza 41457/2019.

Nella fattispecie, proprio sulla base delle considerazioni appena svolte, consegue l’obbligo di sottoporsi all’alcoltest per chiunque venga ritenuto, dagli agenti, alla guida di un veicolo in condizioni sospette di alterazione psicofisica, anche dopo il parcheggio del mezzo.

11 Ottobre 2019 · Giuseppe Pennuto



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Obbligo di sottoporsi all’alcoltest per la verifica dello stato di ebbrezza anche dopo aver parcheggiato il veicolo che si guidava