Contenzioso Vodafone

Vi scrivo in relazione ad una precedente questione che ho posto, alla quale ha prontamente risposto Ludmilla, che vado brevemente a ricapitolare. Vodafone, che vanta un credito di circa 4.000 euro nei miei confronti, ha dato mandato ad una Società di recupero crediti, la quale ha chiesto l'autorizzazione a procedere con un saldo stralcio da 600 euro. Ho ricevuto la proposta su carta intestata Vodafone, nella quale c'era scritto che "la stessa non costituiva novazione" e che quindi se non avessi pagato i 600 euro sarebbe stata ripristinata la situazione originale. Sulla proposta però c'erano indicate solo 3 delle 6 fatture originali, per questo io ho chiesto di ricevere una nuova proposta saldo e stralcio in cui fosse inequivocabilmente specificato che il mio versamento mi avrebbe “ripulito” da tutto, dato che avevo paura di pagare 600 euro e rimanere comunque con un debito residuo. Non sono più stato ricontattato.
Tra l'altro sto provando a in tutti i modi (anche stamattina) a contattare l'ufficio contenzioso Vodafone ma mi disperdono tra numeri verdi, attese, cadute di linea mentre parlo ecc...
Che cosa mi consigliate di fare ?

Il consiglio è quello di pagare subito i 600 euro, se l'importo è conveniente rispetto al totale facciale delle tre fatture indicate.

L'alternativa è quella di inviare, al più presto a Vodafone, una raccomandata AR in cui si dice disposto a pagare l'importo transato, purchè venga corretto, come da accordi verbali presi con la società che l'ha contattata, con l'indicazione delle tre residue fatture che non sono state indicate nella proposta.

Temo che qualcuno abbia dato istruzioni per risolvere l'accordo: per questo hanno inviato una proposta diversa da quella concordata. Mentre lei cerca di contattare qualcuno, scadranno i tempi previsti per la validità dell'accordo.

Comunque, conservi la proposta che le hanno trasmesso. Anche se il creditore si affanna a scrivere il contrario, si tratta di una novazione. In termini legali, lei, per le tre fatture indicate è debitore di 600 euro. Comprensivi di interessi di mora che vanno calcolati dalla data di ricevimento nel caso non pagasse nei termini.

10 febbraio 2014 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accordo bonario nel recupero crediti
che cosa è un accordo a saldo stralcio
come funziona il saldo stralcio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Avviso di chiamata su occupato: per Tim e Vodafone da oggi 21 luglio 2014 non è più gratuito » Ecco come disattivarlo
Da oggi, 21 luglio 2014, le due compagnie telefoniche Tim e Vodafone pretenderanno il pagamento per ogni avviso di chiamata. Da oggi in poi, il servizio avviso di chiamata, il quale avvisa l'utente quando un numero, cui si è tentato di telefonare, da occupato torna libero, offerto sino ad oggi ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento ...
Accordo a saldo stralcio, debito rinunciato e illegittima segnalazione in Centrale Rischi - Il punto di vista dei giudici romani
Assume una chiara valenza transattiva l'accordo a saldo stralcio concluso con la banca, se quest'ultima, pur facendo riferimento - nella quietanza liberatoria - al debito originario parzialmente rimborsato, dichiara testualmente che l'obbligazione è stata integralmente estinta, con riferimento quindi anche alla quota eventualmente non escussa. In pratica, ciò vuol dire ...
Accordo a saldo stralcio in caso di leasing
Il leasing è la tipologia di credito con la quale è più difficoltoso arrivare a transare un saldo e stralcio, in quanto la società erogante ha il coltello dalla parte del manico, costituito dalla possibilità di recuperare il bene velocemente - e se il debitore rifiuta di riconsegnarlo c'è la ...
Quando il creditore può accettare l'eredità in nome e per conto del debitore rinunciante
Purtroppo Giancarlo, sul suo debito non è invocabile alcuna prescrizione, dato che prima del 31 dicembre 2010 una finanziaria (cui è stato evidentemente ceduto il credito garantito dalla sua fideiussione) le ha chiesto di regolarizzare la sua posizione. Qualsiasi donazione dei beni di proprietà ad opera di un debitore può ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca