Contratto Enel

Un mio parente ha affittato una sua attività a gennaio e ha chiuso il suo contratto con Enel energia (pagando tutto). Adesso gli è arrivato un conguaglio che parte da agosto 2007 fino a dicembre 2008 di 1500 euro circa: possibile che gli arrivi dopo 4 anni? Premetto che sto mio parente ha sempre pagato tutto e tutto puntualmente!Aggiungo che ha una causa(che si concluderà a dicembre) in corso sempre con Enel energia. Perché un paio di anni fa per sbalzi di corrente gli si sono bruciati alcuni macchinari: può essere che si vogliono rifare di ciò (dato che la causa quasi sicuramente Enel energia perderà)?

Quasi sempre le fatture per utenze di energia elettrica sono basate su consumi presunti.

Il suo parente avrà certamente annotato quanto segnava il contatore al momento della chiusura del contratto con Enel.

Basterà allora confrontare questo dato con i consumi effettivi riportati nel conguaglio e con quelli presunti riportati nell'ultima fattura per capire se ci sia stato o meno un errore.

18 ottobre 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

fornitura energia elettrica

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pubblicità ingannevole » Lo spot fraudolento di Enel Energia
L'Antitrust (Agcm) con il bollettino del 23 Settembre 2013 ha dichiarato di aver inflitto alla società di Enel Energia una sanzione di centomila euro: il motivo è rappresentato dalla pubblicità dell'offerta Tutto compreso gas, ritenuta ingannevole. Le pratiche commerciali scorrette sono un brutto vizio da cui non si salva proprio ...
Consumi presunti in bollette luce e gas - L'antitrust castiga ACEA, ENEL, ENI ed EDISON
Per migliaia di clienti di ACEA, ENEL, ENI ed EDISON, la fatturazione di gas ed energia elettrica è avvenuta in assenza di dati di misura reale e per estesi periodi di consumo: sono stati utilizzati algoritmi di calcolo che hanno determinato stime errate, con la conseguente, reiterata emissione di fatture ...
Il fornitore di acqua luce e gas non può procedere al distacco se nel frattempo il cliente moroso ha saldato il debito
Il contratto di utenza di energia elettrica è inquadrabile nello schema del contratto di fornitura e pertanto la clausola contrattuale che prevede la facoltà del fornitore di sospendere l'erogazione di energia elettrica nel caso di ritardato pagamento, anche di una sola bolletta, rappresenta una specificazione contrattuale e costituisce quindi una ...
Fatture energia elettrica e gas: arrivano i cacciatori di bollette » Eni, Enel, Edison e Sorgenia si affidano a società di recupero crediti
Le società erogatrici di energia non riescono più a riscuotere le somme delle fatture inviate ai consumatori, così, entrano in scena i cacciatori di bollette: scopriamo chi sono. Dall'inizio della crisi, ormai circa 10 anni fa, molte famiglie e aziende italiane sono in difficoltà. Chi ha perso il proprio lavoro, ...
Enel: stalking ad un consumatore per il pagamento di una bolletta » Non c'è danno esistenziale
La società Enel pressa ingiustamente un consumatore per una bolletta: ciò nonostante non si configura un danno esistenziale. Nonostante gli elementi portati dal consumatore, come la sindrome ansiosa-depressiva da lui sofferta, non si può ritenere provato il danno ipoteticamente legato alla condotta aziendale. Questo, in breve, l'orientamento espresso dalla Corte ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca