Condominio: cicche sul balcone? - E' reato

Sono un inquilino che abita al piano terra di un condominio: sono continuamente riempito, nel giardino, da cicche, tovaglioli, avanzi della cena e altro.

Ho individuato i responsabili in una famiglia che vive al secondo piano: ho provato a redarguirli e sono venute fuori diverse discussioni.

Le cose, però, non sono migliorate, anzi.

Cosa posso fare? Devo denunciarli?

Può scattare il reato di getto di cose pericolose quando, per tempo reiterato, si lanciano oggetti verso un balcone sottostante.

Secondo la Corte di Cassazione, infatti, tali comportamenti, a dir poco incivili, rientrano nella fattispecie giuridica di molestie che fanno scattare, inevitabile, la condanna per «getto pericoloso di cose.

Inoltre, ai fini della configurabilità del reato di getto pericoloso di cose non si richiede che la condotta contestata abbia cagionato un effettivo nocumento, essendo sufficiente che essa sia idonea ad offendere, imbrattare o molestare le persone.

In parole povere, se un inquilino, per più tempo e dopo diversi avvisi, continui nel suo modus operandi di gettare oggetti, e altro, dal balcone verso un altro in condomino, può essere denunciato in un contesto addirittura penale, per il reato di getto di cose pericolose (articolo 674 del codice penale).

Per il buon senso, avvisi il condomino e, se prosegue, cominci con una diffida scritta.

Se le cose non cambiano, ora sa dove può arrivare.

5 marzo 2018 · Andrea Ricciardi


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

condominio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Molestie condominiali » Reato di getitto pericoloso di cose
Molestie condominiali - Non ne posso più Mi chiamo Riccardo ed abito a Roma. Vivo, purtroppo, al piano terra, in un condominio. Nel mio giardino, che è molto curato e di cui vado fiero, gli inquilini del secondo piano, gettano regolarmente cenere, avanzi di pasti, e a volte, anche vestiti, ...
Risarcimento per infortunio dovuto al manto stradale sconnesso - Una volta accertato il nesso causale con il danno subito, la vittima ricorrente non deve anche dimostrare l'effettiva pericolosità della cosa
In una causa di risarcimento per infortunio dovuto al manto stradale sconnesso, una volta accertato il nesso causale con il danno subito, la vittima ricorrente non deve anche dimostrare l'effettiva pericolosità della cosa. In questi casi è onere dell'ente, in qualità di custode, dimostrare l'eventuale colpa, o concorso di colpa, ...
Sospensione pagamento mutuo - Gli interessi vanno calcolati solo sull'importo delle rate sospese
Le rate del mutuo sospese,  sia quando la sospensione sia stata disposta  dalla legge (ad esempio sisma in Abruzzo o nel caso Fondo di solidarietà con intervento di Consap) sia che essa sia frutto di volontaria adesione delle banche alle  indicazioni dell'ABI,  sono  collocate in coda al piano di  ammortamento, che ...
Talvolta anche il pedone investito ha torto
Secondo il codice civile, il conducente di un veicolo è obbligato a risarcire il danno prodotto a persone o a cose derivanti dalla circolazione del veicolo, se non prova di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno. Opera dunque una presunzione di responsabilità a carico del conducente del ...
Sottrazione dei beni pignorati - Integra un reato anche lo spostamento e l'utilizzo del bene in altro luogo
L'atto dispositivo del bene pignorato, posto in essere da colui che, come il custode, è direttamente a conoscenza degli obblighi specificamente riconducibili al vincolo giudiziario gravante sullo stesso, integra un reato poiché rende comunque difficoltosa la efficace e pronta attuazione del diritto vantato dal creditore pignorante. Il reato di sottrazione ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca