Concorso di colpa e rimborso assicurazione

La scorsa settimana, mentre attendevo di entrare in un parcheggio, sono stato urtato da un'auto che usciva dal parcheggio di fronte in retromarcia.

Essendo chiara la dinamica, avendo avuto una buona impressione dell'altro conducente, essendo lontano dalla mia residenza e non avendo modulo per la constatazione amichevole, ho pensato di risolvere con il modulo a firma singola, d'accordo con l'altra parte.

Fatta la denuncia alla mia assicurazione, dopo qualche giorno vengo contattato per la comunicazione del concorso di colpa: l'altra parte ha dichiarato che ero anch'io in retromarcia!

Stendendo un velo pietoso per la mancanza di onestà di alcune persone alle quali si può augurare solo di ricevere dalla vita il medesimo trattamento, mi chiedo e vi chiedo: CON IL CONCORSO DI COLPA POSSO RIMBORSARE L'IMPORTO CHE L'ASSICURAZIONE PAGHERA'ALL'ALTRA PARTE (che ha dichiarato un danno al paraurti!) in modo da evitare anche il 50 % di colpa (ed evitare di rimanere in osservazione per cinque anni con la "minaccia"dell'aumento di 2 classi nel caso facessi anche un incidente con l'1% di colpa)?

In questo caso, se non erro, non dovrei avere alcuna penalizzazione.

Altra curiosità: nel caso in cui il tizio avesse mentito solo sulla mia retromarcia ma avesse dichiarato di non avere danni, CON IL CONCORSO DI COLPA, SE L'ASSICURAZIONE NON PAGA DANNI ALL'ALTRA PARTE, VIENE ADDEBITATA SEMPRE LA COLPA AL 50% OPPURE INCIDE SOLO SUL RIMBORSO? Avrei solo avuto metà del rimborso ma niente segnalazione per concorso di colpa sull'attestato?

Ringrazio anticipatamente su quanti volessero aiutarmi a comprendere.

L'accertamento di un concorso di colpa paritario (50% ciascuno) a carico dei conducenti non determina l'applicazione del malus per i contratti relativi ai veicoli coinvolti, ma soltanto l'annotazione nei relativi attestati di rischio della quota di corresponsabilità paritaria dei conducenti.

Nei sinistri tra due veicoli, il responsabile principale è il conducente cui sia stato attribuito un grado di responsabilità pari almeno al 51%.

L'annotazione è effettuata per verificare se nel periodo massimo di cinque anni successivi alla prima annotazione venga raggiunta la percentuale cumulata del 51%. In tal caso la compagnia applicherà il malus al primo risarcimento pagato.

Le condizioni contrattuali generalmente prevedono la possibilità per l'assicurato di rimborsare alla compagnia l'importo dei sinistri con responsabilità principale del conducente, non quelli con responsabilità paritaria.

Se non ci sono danni da rimborsare, non c'è alcuna responsabilità dell'assicurato e, quindi, nessuna implicazione sul malus.

25 maggio 2015 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

rc auto
tutela consumatore - assicurazione auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sinistri stradali: sorpasso pericoloso? » Quando l'auto si allarga non c'è concorso di colpa
Sinistri stradali: non sussiste concorso di colpa anche se durante il sorpasso l'automobile che sta per essere superata si "allarga". La responsabilità è di chi compie il sorpasso vietato e non di chi si sposta dal margine destro della propria carreggiata. In tema di sinistri stradali, non si ha nessun ...
Sinistro stradale » In caso di tamponamento quando si applica il concorso di colpa?
In caso di sinistro stradale e tamponamento, quando lo stesso è causato dall'improvvisa frenata del danneggiato, in alcuni casi è applicato il concorso di colpa. Vediamo quali. Capita spesso che un'autovettura posizionata davanti a noi freni bruscamente tanto da non consentirci di evitare di tamponarla. In questa fattispecie, la colpa ...
La presunzione del concorso di colpa dei conducenti in caso di sinistro fra veicoli
L'articolo 2054 comma 2 del codice civile prevede che nel caso di scontro tra veicoli si presume, fino a prova contraria, che ciascuno dei conducenti abbia concorso ugualmente a produrre il danno subito dai singoli veicoli. Nel caso di scontro tra due veicoli si presume, fino a prova contraria, che ...
Responsabilità civile auto - Se il danneggiato accetta un indennizzo ridotto ciò non implica un suo concorso di colpa nel sinistro
Il declassamento dell'assicurato nella scala delle classi di merito, in virtù della formula tariffaria bonus-malus­, esige l'accertamento che l'assicurato abbia causato o concausato per propria colpa un sinistro stradale, accertamento che va compiuto senza limitarsi a valutare se l'assicurato abbia, in conseguenza di quel sinistro, accettato dai responsabili un risarcimento ...
Concorso di colpa - Obbligo di precedenza a destra anche al veicolo che procede contromano e ad elevata velocità
Il codice civile pone a carico dei conducenti coinvolti in un sinistro stradale una presunzione di pari corresponsabilità. Per vincere tale presunzione non basta dimostrare che l'altro conducente abbia tenuto una condotta colposa, ma occorre dimostrare che l'altrui condotta colposa fosse anche imprevedibile od inevitabile. Questa dimostrazione può essere fornita ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca