Compravendita immobili – Evitare un contenzioso giudiziale per acquisto di un immobile da soggetto poi ritenuto incapace


Forse la domanda non è pertinente e mi scuso, ma un quesito e relativa risposta pubblicati su questo forum mi hanno colpito. Si trattava di un contratto di vendita immobiliare per il quale è stata chiesto l’annullamento per incapacità della parte venditrice. Come prossimo acquirente potrei in teoria trovarmi nella stessa situazione (anche nel mio caso il venditore è molto anziano). Avrei pensato, per tutelarmi, di chiedere ai potenziali eredi del venditori (nipoti) una dichiarazione con la quale affermano di non essere intenzionati a chiedere azioni di annullamento in futuro, certi della capacità di intendere e volere del parente. Ma probabilmente la mia è una follia giuridica…. Grazie a chi vorrà rispondermi.

Per incorrere nel problema non è sufficiente che il venditore sia molto anziano: l’importante è che il prezzo di compravendita non si discosti eccessivamente dal prezzo medio di un appartamento simile nella stessa zona.

In pratica, si presume che oggi nessuna persona capace di intendere e volere dia la possibilità all’acquirente di concludere l’affare della vita ad un costo insolitamente vantaggioso.

18 Maggio 2019 · Ornella De Bellis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Compravendita immobili – Evitare un contenzioso giudiziale per acquisto di un immobile da soggetto poi ritenuto incapace