Come va inquadrato nella DSU il possesso al 50% di un immobile concesso in comodato d’uso?


Mia madre è proprietaria per una quota del 50% di una casa, l’altra metà è di proprietà della sorella: trattandosi della casa dei loro genitori dove la sorella di mia madre ha sempre vissuto sino al loro decesso, mia madre ha concesso il suo 50% alla sorella che continua ad utilizzare la casa come sua abitazione personale (mia madre a vive altrove).

In sede di dichiarazione isee mia madre deve indicare il suo 50% concesso in uso gratuito. E se sì, va indicata la situazione giuridica di fatto, ossia il gravame dell’uso.

Solo per la casa di abitazione è possibile indicare una eventuale assegnazione in comodato dell’immobile.

Per gli altri cespiti del patrimonio immobiliare da riportare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) va indicata la quota percentuale di possesso nonché il valore della quota posseduta così come determinato in sede di pagamento IMU.

26 Maggio 2018 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Come va inquadrato nella DSU il possesso al 50% di un immobile concesso in comodato d’uso?