Come va fatta una donazione?

A breve farò il compromesso per acquistare una casa, parte dei soldi la metà verranno dati a me dai miei genitori sotto forma di assegni circolari e li metterò sul mio conto per il restante mio marito si intesta un mutuo.

La donazione dei soldi perchè tutto sia regolare come va fatta? Il notaio dice che va fatto un atto di donazione, il dirigente della banca dice che basta che la causale degli assegni che porto in banca sia "donazione".

Vorrei che se un domani io e mio marito decidessimo di vendere la casa non ci fossero problemi, ma il notaio mi ha assicurato di no perchè la donazione riguarda i soldi e non la casa. Inoltre avendo due nipoti figli di mia sorella che è mancata non vorrei che un giorno potessero rivendicare qualcosa.

Un'ultima domanda mio marito ha qualche multa con equitalia abbiamo chiesto l'estratto di ruolo (circa 120000 euro) e inizieremo la rateizzazione. Possiamo aspettare a farla e fare tranquilli il compromesso o rischiamo da subito che mettano qualche ipoteca sulla casa?

La donazione deve essere fatta per atto pubblico notarile sotto pena di nullità e richiede la presenza di due testimoni, non parenti coniugi o affini, né interessati all'atto.

La donazione è solo un anticipo sulla futura eredità, dunque la donazione è sempre da considerare provvisoria, fino alla morte del donante. Checchè ne dica il notaio a cui lei si è rivolta.

Altri eredi legittimi (i due nipoti figli di mia sorella che è mancata) potranno sempre agire in giudizio con la cosiddetta azione di riduzione delle donazioni.

L'azione di riduzione è soggetta alla prescrizione ordinaria decennale, decorrente dall'apertura della successione. Pertanto, una donazione lesiva può essere impugnata per dieci anni dalla morte del donante.

Solo con il pagamento della prima rata del piano di rientro concordato con Equitalia vengono sospese le azioni esecutive verso il debitore, come l'iscrizione ipotecaria su un immobile di proprietà.

4 luglio 2012 · Rosaria Proietti

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Donazione indiretta di un immobile » Per dimostrare che il bene ricevuto è escluso dalla comunione legale non basta un atto notarile
In caso di donazione indiretta di un immobile, per dimostrare che il bene donato sia escluso dalla comunione legale, non basta la dichiarazione contenuta nell'atto notarile, ma è necessaria una prova più consistente. In caso di donazione indiretta di un immobile, per verificare se tale bene rientri o meno nella ...
Donazione di un immobile » Ecco quando è possibile effettuarla senza dover pagare il notaio
Ecco quando è possibile effettuare la donazione di un immobile senza dover pagare le spese notarili. Effettuare la donazione di un bene senza pagare notaio e tasse, in alcuni casi, è possibile. Come noto, non tutte le donazioni necessitano dell'atto pubblico (rogito notarile e presenza di due testimoni), ma solo ...
Nulla la donazione indiretta con atto di vendita a titolo gratuito
Si tratta di una donazione vera e propria e non di una donazione indiretta, quando le parti, per raggiungere l'intento di liberalità, anziché utilizzare lo schema negoziale previsto dalla legge, ossia il contratto di donazione, adottano un contratto di compravendita senza versamento del prezzo. Infatti, nella donazione indiretta attuata mediante ...
La mancanza di rapporto diretto tra donante e donatario non assume alcun rilievo preclusivo al sussistere di una donazione indiretta
La donazione indiretta si caratterizza per il fine perseguito e non già per lo strumento negoziale adottato a tal scopo, che dunque può essere costituito da qualunque contratto o da più contratti collegati. Ad esempio, la giurisprudenza ha rinvenuto una donazione indiretta nel collegamento tra contratto preliminare e definitivo di ...
Beneficio fiscale prima casa - Deve essere riconosciuto anche a chi entro un anno dalla vendita infraquinquennale ottiene un immobile in donazione
Non può essere revocato il beneficio fiscale se alla vendita infranquiquennale della cosiddetta prima casa segue l'acquisto di un'altra prima casa non a titolo oneroso, ma per donazione: i benefici fiscali devono essere riconosciuti non solo nel caso di acquisto a titolo oneroso di altra prima casa entro l'anno dalla ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca