Come trasferire TFR e terreni agli eredi senza rischiare l’intervento dei creditori?


Ex sindaco di società fallita ha patteggiato pena con annessa sentenza di responsabilità civile passata in giudicato.

Essendo la sentenza già applicabile chiedo: come posso fare a trasferire il futuro TFR (al quale avrò diritto tra una ventina di anni) e i terreni di proprietà ai miei figli, senza fare diventare gli stessi EREDI, ed in quanto tali gravarli anche dei miei attuali debiti nei confronti di svariati creditori?

Per evitare l’azione revocatoria dei terreni l’unica è venderli a terzi, non parenti o affini, a prezzi di mercato, con passaggio di denaro tracciabile, sperando che decorrano i cinque anni di prescrizione dalla pubblicazione degli atti senza avvio di azioni revocatorie da parte dei creditori o che le stesse vengano dichiarate inammissibili dal giudice perchè i terzi ritenuti incolpevoli e non a conoscenza della posizione debitoria dell’alienante.

Per quanto attiene il Trattamento di Fine Rapporto, invece, converrà sfruttare tutte le norme di legge per fruire delle anticipazioni e diminuire il montante. All’atto della liquidazione, se non interverrà il pignoramento del quinto, l’importo liquidato andrà depositato su un conto corrente intestato a terzi. L’ideale sarebbe un licenziamento, o dimissioni volontarie, con successiva riassunzione.

Insomma, il patrimonio immobiliare va liquidato, incrociando le dita per almeno un quinquennio. Il TFR eroso nel tempo, per quanto possibile, e al momento della liquidazione speso subito in donne, gioco e champagne …

19 Luglio 2018 · Patrizio Oliva



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Come trasferire TFR e terreni agli eredi senza rischiare l’intervento dei creditori?