Come procedere se Comune non ha spedito accertamenti IMU nei tempi dovuti?

Ricevo il 12 gennaio 2018, tramite raccomandata postale, un accertamento per IMU 2012 parzialmente omessa (per me regolarmente pagata con conteggi fatti addirittura dalla stessa Master di Massa) con notifica datata 18 dicembre 2017. Sono entrata nel sito delle Poste che hanno provveduto al tutto ed ho verificato che la data in cui le Poste risultano aver preso in carico la raccomandata è il 5 gennaio 18, ma stranamente non sono le Poste di Massa bensì quelle di Napoli. Si può sostenere in questo caso che la prescrizione c’è ed è incontestabile? O c’è da sospettare che il Comune abbia dato incarico a qualche intermediario prima delle Poste?

Gentile signora, il documento che conta e che può essere esibito in un eventuale contenzioso tributario, non può essere lo screenshot di una pagina visualizzata del sito di Poste Italiane, ma è la copia della ricevuta AR di invio detenuta dal Comune di Massa che pretende l’IMU 2012.

Ora, se vuole, può recarsi presso gli uffici comunali di Massa preposti alla riscossione dell’IMU e chiedere copia della ricevuta di spedizione dell’atto di accertamento. Ma credo che sarebbe tempo perso: la data sul documento sarà sicuramente anteriore al primo gennaio 2018.

Per quanto riguarda i conteggi effettuati dal concessionario comunale Master, non posso esserle d’aiuto. A meno che non si tratti del solito errore (con il quale, come si suol dire “ci provano …”), basta anche un giorno di ritardo nel pagamento per generare un avviso per l’intera cifra dovuta, da cui, naturalmente, il Comune defalcherà (con lo sgravio) la somma comunque versata fuori termine.

17 Gennaio 2018 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Tempi notifica multa con indirizzo errato del P.R.A. e R.A. del messo comunale
Ho ritirato in data odierna una raccomandata a/r mandatami dal mio comune di residenza che conteneva un avviso di atto in deposito presso lo stesso: mi sono recato presso l'ufficio indicato e l'atto è risultato essere una multa per eccesso di velocità (autovelox) per una infrazione registrata in data 19/07/10. Il verbale è stato redatto in data 27/09/10 e, nell'ultima riga, riporta che lo stesso è stato consegnato a Poste Italiane in data 18/10/10. Questo verbale non l'ho mai ricevuto poichè spedito ad indirizzo errato (ho verificato che risultava una lettera errata nel nome della via nei dati registrati al ...

Avviso di accertamento IMU spedito a febbraio 2018 - E' possibile eccepire la decadenza della pretesa?
Vorrei sapere se è possibile contestare l'avviso di pagamento dell'IMU per l'anno 2012: l'avviso ha numero 2725 del 06/11/2017, ma sul timbro postale risulta spedito il 9/02/2018 e ricevuto il 22/02/2018. ...

Multa eccesso velocità - rispetto non chiaro del termine di 90 giorni
Mi è stata notificata una multa per eccesso di velocità il giorno 03 gennaio 2019: l'infrazione è stata commessa il giorno 28 settembre 2018 e sul verbale risulta che l'atto è stato consegnato all'ufficio postale di Rimini il giorno 20 dicembre 2018, ma tracciando la spedizione sul sito delle poste risulta come data di presa in carico il 31 dicembre 2018 a Bologna. Ho chiamato l'assistenza clienti di Poste Italiane e controllando con loro non risultano date precedenti il 31 dicembre 2018, alla quale risulta effettuata la registrazione e lo smistamento. Posso fare ricorso al Prefetto? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Come procedere se Comune non ha spedito accertamenti IMU nei tempi dovuti?