Come posso recuperare gli interessi che Agenzia delle Entrate non mi ha corrisposto in qualità di erede?

De cuius mancata il 13/11/15 e Modello UNICO presentato dall'erede nel 2016 in tempo utile con credito di 740 euro: rimborso all'erede effettuato da Agenzia delle Entrate il 20/12/2017 di 740 euro, e dunque privo di interessi.

Questo malgrado che nella stampa di riepilogo rilasciato dall'Agenzia delle Entrate: "ISTANZA DI RIMBORSO CON DETTAGLIO DI PAGAMENTO", risultasse la voce "decorrenza interessi": 30/09/2016.

Ho motivo di lagnanza, e quindi come posso chiedere che mi venga liquidata la somma relativa agli interessi?

Ha senz'altro motivo di lagnanza: può procedere con un ricorso amministrativo (in autotutela) all'Agenzia delle Entrate.

Capitale: € 740,00
Data Iniziale: 30/09/2016
Data Finale: 20/12/2017
Interessi: Nessuna capitalizzazione (no anatocismo)
dal 30/09/2016 al 31/12/2016 € 740,00 al tasso legale di 0,20% per giorni 92 € 0,37
dal 01/01/2017 al 20/12/2017 € 740,00 al tasso legale di 0,10% per giorni 354 € 0,72
Totale giorni di maturazione interessi legali: 446
Totale interessi legali: € 1,09
Capitale comprensivi di interessi legali: € 741,09

L'importo da chiedere è pari ad 1,09 euro.

30 marzo 2018 · Giorgio Martini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

fisco tributi e contributi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Definizione agevolata bis delle cartelle esattoriali dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione » 6 cose da sapere assolutamente
In merito alla definizione agevolata (o rottamazione) bis delle cartelle esattoriali proposta dall'Agenzia delle Entrate-Riscossione, vi proponiamo sei possibili domande che la maggior parte di voi si sta chiedendo: ecco le risposte che cercavate da tempo. Non ho pagato la prima (o unica) rata di luglio, né la seconda di ...
Rimborsi fiscali oltre i 4 mila euro - chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate
la Legge di Stabilità 2014 ha disposto che, al fine di contrastare l'erogazione di indebiti rimborsi dell'imposta sul reddito delle persone fisiche da parte dei sostituti d'imposta, l'Agenzia delle entrate, entro sei mesi dalla scadenza dei termini previsti per la trasmissione della dichiarazione (ovvero dalla data della trasmissione, ove questa ...
Agenzia delle Entrate » Per i rimborsi fiscali i contribuenti sono invitati a fornire l'IBAN
I contribuenti interessati a ricevere i rimborsi fiscali da parte dell'Agenzia delle Entrate e in particolare i contribuenti che nel 2014 non hanno più un proprio sostituto di imposta sono stati invitati dalla massima autorità fiscale a fornire le proprie coordinate bancarie al fine di ricevere l'accredito di quanto dovuto ...
La nuova cartella esattoriale dell'agenzia delle entrate-riscossione (ader) » Cosa c'è da sapere
Cambia l'agente della riscossione, da Equitalia ad Agenzia delle Entrate-Riscossione, e dunque, cambia anche la struttura della cartella esattoriale inviata al contribuente: vediamo come. Innanzitutto, che cos'è una cartella esattoriale? Nella cartella esattoriale è indicato l'importo totale da saldare e gli enti che ne hanno fatto richiesta, il dettaglio degli ...
Dichiarazione dei redditi precompilata - Come il familiare fiscalmente a carico può evitare che i dati sensibili sul proprio stato di salute vengano resi disponibili all'Agenzia delle entrate e quindi al dichiarante
Come è noto, in fase di accesso alla dichiarazione precompilata, il contribuente visualizza, nell'elenco delle informazioni ad essa attinenti, i dati relativi alle spese sanitarie sostenute anche dai familiari fiscalmente a carico. Se il familiare risulta a carico di più contribuenti, le spese sanitarie vengono inserite nelle dichiarazioni precompilate in ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca