Come cancellare protesto cambiale con quietanza creditore ma in assenza di titolo originale?

Domanda di cristina
12 ottobre 2017 at 16:04

Volevo chiedere come faccio a cancellare un protesto di una cambiale non avendo ancora in mano l'originale della cambiale visto che la camera di commercio per poterlo fare chiede l'originale. Ho comunque una quietanza di pagamento del creditore.

Risposta di Simone di Saintjust
13 ottobre 2017 at 05:16

Qualora il debitore non sia in possesso della cambiale in originale, egli può presentare la domanda di cancellazione al Presidente della Camera di Commercio, corredata dell'attestazione (sostitutiva del titolo originale e della quietanza di pagamento), rilasciata dall'istituto di credito presso il quale è stato effettuato un deposito vincolato al portatore della cambiale, a garanzia del pagamento della somma indicata nel titolo protestato (articolo 9, DPR numero 290/1975).

Questa è l'unica procedura da seguire per ottenere la cancellazione dal RIP (Registro Informatico dei Protesti) per avvenuto pagamento, entro 12 mesi dalla levata del protesto, in assenza degli effetti originali.

Si può mettere d'accordo con il creditore per avviare la procedura indicata.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili nel forum - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cancellazione protesto cambiali per pagamento entro 12 mesi dal protesto
Il debitore, che esegue il pagamento di un effetto (pagherò cambiario o tratta accettata), entro 12 mesi dalla levata del protesto, può chiedere la cancellazione definitiva dal Registro Informatico dei Protesti. A tale scopo deve presentare domanda al Presidente della Camera di Commercio, corredata di: titolo in originale con atto [ ... leggi tutto » ]
Protesto cambiale con dicitura tratta non accettata
Qualora sull'atto di protesto figuri la dicitura “tratta non accettata” o “tratta non” siamo in presenza di una cambiale tratta, cioè di una cambiale contenente l'ordine di provvedere al pagamento a favore del creditore, rivolto ad un terzo che ha rifiutato di procedere al pagamento richiesto. Il protesto di una [ ... leggi tutto » ]
Protesto cambiali – pagamento entro 12 mesi dalla levata del protesto
Il debitore, che esegue il pagamento di un effetto (pagherò cambiario o tratta accettata), entro 12 mesi dalla levata del protesto, può chiedere la cancellazione definitiva dal Registro Informatico dei Protesti, presentando domanda al Presidente della Camera di Commercio, corredata di: titolo in originale con atto di protesto o dichiarazione [ ... leggi tutto » ]
Cancellazione protesto cambiali per pagamento entro 12 mesi dal protesto in assenza di originali
Esaminiamo il caso di cancellazione per avvenuto pagamento, entro 12 mesi dalla levata del protesto, in assenza degli effetti originali. Qualora il debitore non fosse in possesso del titolo, della cambiale o tratta accettata, perché, per esempio, ancora in fase di lavorazione nel circuito bancario, egli può presentare la domanda [ ... leggi tutto » ]
Se il creditore rilascia quietanza ed il debitore non adempie si presume comunque avvenuto il pagamento
A fronte di una quietanza, cioè di atto rilasciato dal creditore al debitore, al creditore quietanzante non è sufficiente provare di non avere ricevuto il pagamento. Il creditore è ammesso ad impugnare la quietanza non veritiera soltanto attraverso la dimostrazione, con ogni mezzo, che il divario esistente tra realtà e [ ... leggi tutto » ]

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti