Come accorgersi dell’atto giudiziario notificato alla mia residenza anagrafica se tale residenza è solo formale, la casa è disabitata e io vivo altrove?


Argomenti correlati:

Ho una vecchia residenza che, per ovvi motivi debitori, non ho ancora cambiato nonostante sia sposato in un’altra casa. Colà dovrebbe arrivare un precetto, per me molto importante, ma la casa è vuota senza cassetta postale e non vi è nessuno che possa prendere l’avviso. Poiché lavoro in una città diversa da quella della vecchia residenza e non mi è facile controllare di tanto in tanto alla casa comunale l’arrivo della missiva, esiste un metodo per poter monitorare la cosa? Ho provato a chiedere alle Poste con un servizio dedicato di rinvio ad altro indirizzo indicato dal cliente, ma purtroppo non copre gli atti giudiziari o tributari.

Può consultare un avvocato, patrocinante presso il Tribunale territorialmente competente per il luogo dove lei anagraficamente risiede, allo scopo di eleggere domicilio (ex articolo 47 del codice civile) presso lo studio del professionista relativamente alla notifica di tutti gli atti relativi all’eventuale esecuzione coattiva, azionata dalla controparte, in riferimento alla sentenza/decreto ingiuntivo di interesse.

Il professionista notificherà l’intervenuta elezione di domicilio, nelle forme previste dal codice di procedura civile, alla cancelleria del Tribunale ed alla controparte.

20 Ottobre 2017 · Marzia Ciunfrini



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Come accorgersi dell’atto giudiziario notificato alla mia residenza anagrafica se tale residenza è solo formale, la casa è disabitata e io vivo altrove?