Chiarimento su ramo infortuni assicurazioni

Avevo una RCA con un'assicurazione e a questa era legata una polizza infortuni che versavo con 34,00 euro ogni 6 mesi. Adesso l'assicurazione RCA l'ho cambiata inviando a loro una raccomandata a fine contratto, ma è rimasta aperta quella infortuni che non mi va di pagare anche se la somma è trascurabile.

La mia domanda è: posso inviare la disdetta adesso e non pagare il residuo ma credo sia tardi, in caso di non pagamento vado incontro ad un'ingiunzione?? Ho letto il contratto ma come al solito non è chiaro almeno per me, grazie.

Come lei correttamente rileva, andrebbe letto attentamente il contratto di assicurazione, prima di qualsiasi considerazione in merito alla possibilità di recesso anticipato.

Comunque, un debito formatosi in seguito al mancato rispetto di legittime clausole contrattuali può essere preteso, per via giudiziali o stragiudiziali in conformità a quelle che sono le policies di recupero crediti e riscossione coattiva della compagnia di assicurazioni.

12 settembre 2016 · Chiara Nicolai

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Irpef - detrarre i premi delle assicurazioni vita
Sono detraibili dall'Irpef i premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni pagati per le polizze stipulate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000. La detrazione è riconosciuta se il contratto di assicurazione ha una durata non inferiore a 5 anni e se, in tale periodo, non è consentita ...
Assicurazione contro gli infortuni - La perizia per l'accertamento del danno sospende il termine di prescrizione del diritto all'indennizzo
Nel caso in cui le condizioni generali di un contratto di assicurazione contro gli infortuni demandino ad apposita perizia medica l'accertamento dell'entità delle lesioni per le quali l'assicurato chiede l'indennizzo, tale previsione vale a paralizzare il decorso del termine di prescrizione biennale (codice civile, articolo 2952, secondo comma) fino alla ...
Rc auto scaduta e possibili sanzioni » Norme e chiarimenti
Nei quindici giorni di tolleranza per mancata copertura dell'rc auto, l'automobilista non incorre in sanzioni, a meno che che l'assicurazione non sia stata oggetto di disdetta. L'unica possibilità di applicazione della sanzione è per omessa esibizione del contrassegno o mancanza del certificato assicurativo. Anche dopo la recente riforma in merito ...
Risarcimento dopo sinistro » Non è cumulabile l'indennizzo ricevuto dalla compagnia assicurativa privata con la liquidazione dei danni ottenuta con la tutela rc auto
Nell'ambito di un sinistro stradale, per quanto riguarda la liquidazione per lesioni, in caso si fosse stipulata un'assicurazione contro gli infortuni, non è possibile cumulare l'indennizzo ricevuto dalla compagnia assicurativa con il risarcimento danni nell'ambito della copertura rc auto. In caso di incidente, il danneggiato non può chiedere i danni ...
Contratto assicurativo per infortuni - Vessatoria la clausola contrattuale che demanda il contenzioso sul grado di invalidità ad un collegio medico arbitrale
In un contratto assicurativo per infortuni, concluso sulla base di condizioni generali predisposte dall'assicuratore, si deve considerare vessatoria e, dunque, inefficace, la clausola espressamente qualificata come di arbitrato irrituale, la quale, nel prevedere che le controversie sul grado di invalidità permanente e sui criteri di indennizzabilità siano demandate ad un ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca